Londra, gli italiani al corteo contro la Brexit: "Dopo due anni, è ora che prevalga il buonsenso"

video Un lungo serpentone di persone ha preso parte alla nuova marcia di protesta nel cuore di Londra per chiedere il "people's vote", ossia lasciare che il popolo abbia l'ultima parola sull'accordo stipulato tra Regno Unito e Unione Europea sulla questione Brexit. Tanti anche gli italiani scesi in strada, compreso Dimitri Scarlato tra gli organizzatori della marcia rappresentante dell'associazione "The3Million", nata per tutelare i diritti dei circa tre milioni seicentomila europei prensenti nel Regno Unito. di Alessandro Allocca

'Elogio' a Mussolini, Tajani contestato all'europarlamento: "Parole indegne, le ritiri o si dimetta"

video "Le dichiarazioni di Tajani sono indegne, l'Unione europea è stata creata proprio per non rivivere più regimi come quello fascista, il presidente ritiri quelle frasi o si dimetta". Così il capogruppo dei Verdi al parlamento Ue Philippe Lamberts è intervenuto durante la sessione plenaria a Strasburgo per condannare le parole del presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani che aveva sostenuto come a suo giudizio prima delle leggi razziali e dell'entrata in guerra, Mussolini avesse fatto cose positive per l'Italia. Il discorso di Lamberts è stato accolto da una standing ovation di buona parte dell'emiciclo ed è stato seguito da altri interventi molto critici verso Tajani da parte di esponenti di molti altri gruppi politici. Poco dopo sono arrivate le scuse ufficiali da parte del presidente dell'assemblea comunitaria. di Marco Billeci

Quattro incontri sull’Unione Europea

article Per il ciclo di incontri "Restiamo umani", il Movimento Regnum Christi presenta una serata con l'attore e conduttore tv Giovanni Scifoni per parlare della santità nella vita ordinaria. “Beti loro”è infatti un monologo sulla santità nel quotidiano. L’appuntamento è pr stasera alle 20.45, nella par...

8 marzo, Piero Angela: "Poche nascite, servono aiuti alle donne o le conseguenze drammatiche"

video "La crisi demografica è un problema serio che nel medio-lungo termine i giovani rischiano di dover affrontare con decisioni drammatiche". Nel giorno della Festa della Donna Piero Angela ha partecipato alla presentazione di un libro dedicato questione demografica, dove una componente decisiva è giocata dalle condizioni lavorative delle donne. "In Italia oggi abbiamo il più basso indice di natalità in Europa, ma in quei paesi dove la donna lavora, e quindi si hanno due redditi in famiglia, si hanno più figli - ha detto il divulgatore scientifico -. Tutto questo a condizione di avere uno stato sociale che aiuta, con asili nido e tassazioni più basse".In Italia soltanto 48,9 donne su 100 fra quelle che avrebbero l’età per lavorare effettivamente lo fanno, contro una media che in tutta l’Unione Europea arriva al 62,4%. "Quando in una popolazione il 30% è composto da persone anziane si raggiunge il punto di non ritorno, ovvero quella popolazione va verso la sua scomparsa''. ''L'Italia si salva solo grazie agli immigrati", ha quindi concluso Antonio Golini, professore de La Sapienza di Roma. video di Francesco Giovannetti

Tav, Rixi (Lega): "Il lodo Salvini per uscire dall'impasse"

video Il governo continua a essere diviso sulla Tav e, per scongiurare la crisi, nella maggioranza si cerca una soluzione. Quello a cui punta la Lega è una nuova ripartizione dei costi con Francia e Unione Europea: "Se il progetto diventa più conveniente, anche i 5 stelle dovrebbero essere d'accordo a proseguire", dice a Circo Massimo, su Radio Capital, il viceministro dei trasporti leghista Edoardo Rixi, "Possiamo liberare due miliardi per fare altre opere, fra mezzo miliardo di nuovi fondi europei e un miliardo e mezzo di risparmi della tratta italiana".Intervista di Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto

Bologna, Mario Draghi riceve la laurea ad honorem in Giurisprudenza

video Il governatore della Banca centrale europea Mario Draghi ha ricevuto, nell'aula magna di Santa Lucia, la laurea ad honorem in Giurisprudenza dell'Università di Bologna per il ruolo svolto da un lato nella difesa dei principi e dei valori dei Trattati dell'Unione Europea e dall'altro nella promozione della disciplina giuridica di un'unione bancaria europea attenta alla protezione dell'interesse pubblico e dei risparmiatori. Ad applaudirlo, tra il pubblico, anche l'ex premier Romano Prodi di Antonio Nasso

Euro, Draghi bacchetta i sovranisti: "Tre cittadini europei su quattro apprezzano la moneta unica"

video In occasione del conferimento di una laurea honoris causa in Giurisprudenza all'Università di Bologna, il presidente della Bce, Mario Draghi ha spiegato l'importanza della cooperazione internazionale e sfatato alcuni miti "sovranisti" sull'Unione europea. "Nel complesso i cittadini europei apprezzano il mercato unico e il 75% dei cittadini è a favore dell'euro", ha detto Draghi. Video di Antonio Nasso

Procida, sos dei pescatori: "Scompariremo entro un paio di anni"

video Il grido d'allarme dei piccoli pescatori di Procida è sintetizzato dalle parole di Antonio, uno degli operatori di Marina Corricella, tra i luoghi più identitari dell'isola: "Entro un paio d'anni rischiamo di scomparire. Bisogna favorire il pescato italiano sulle nostre tavole, non c'è un sovrasfruttamento degli stock ittici: invitiamo le autorità a venire a pesca con noi per rendersi conto della situazione". Il video è realizzato nell’ambito di “MareXperience”, l’iniziativa di animazione territoriale promossa per venerdì 22 febbraio dal FLAG (Gruppo di azione locale nel settore della pesca) “Sviluppo Mare Isole di Ischia e Procida SCARL” al fine di garantire la salute e la sostenibilità del settore della piccola pesca. Un’occasione di dialogo con le istituzioni, cui i piccoli pescatori sottolineeranno le conseguenze negative di un sistema sanzionatorio ritenuto eccessivo e dei vincoli dell’Unione Europea che si traducono in difficoltà oggettive e quotidiane per il settore ittico, che – sottolineano – “rappresenta l’identità della nostra isola”. Alla Regione Campania i piccoli pescatori di Procida, sostenuti dal Comune (che a breve raccoglierà anche le istanze della grande pesca), proporranno l’istituzione di un Osservatorio regionale della pesca che predisponga un piano regionale di gestione del comparto. Video Nicola Scotto di Carlo e Leopoldo Repola per MareXperience