Migranti, Mussolini al Parlamento Ue: "Facile parlare di solidarietà con i porti degli altri"

video "Bisogna chiedere scusa a questa Italia che ha salvato centinaia di migliaia di migranti . Io sono italiana e difendo questo Governo anche se non ne faccio parte". Così Alessandra Mussolini apre il suo accalorato intervento nel corso della Plenaria del Parlamento Europeo sull'emergenza umanitaria legata alla situazione dei migranti nel Mediterraneo. "È facile parlare da quei banchi di solidarietà, di Europa, con i porti degli altri - ha aggiunto l'eurodeputata -. Sciacquatevi la bocca quando parlate dell'Italia". - H24

Facebook, la lavata di capo del parlamentare Ue a Zuckerberg: "Hai creato un mostro"

video Mark Zuckerberg, ceo e fondatore di Facebook, è stato convocato dal Parlamento europeo per rispondere sul caso di Cambridge Analytica. Molti parlamentari si sono innervositi perché Zuckerberg non è riuscito o non ha voluto rispondere a tutti i quesiti postigli. Guy Verhofstadt, ex primo ministro del Belgio e oggi parlamentare europeo dell'Alde, ha caricato sui social il suo discorso a Zuckerberg, tra i più infervorati della seduta: "Lei deve domandare a se stesso se vuole essere ricordato come Steve Jobs e Bill Gates, i quali hanno arricchito la società, o come il creatore di un mostro digitale che sta distruggendo le nostre democrazie" Video: Facebook/ Guy Verhofstadt

Governo, Tajani (FI): "Il mio partito non lo sostiene, è lapalissiano"

video "Il partito al quale appartengo non sostiene questo governo perché, evidentemente, abbiamo posizioni diverse". Il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani, a Firenze per l'iniziativa The State of The Union, ritiene che la decisione di Forza Italia di consentire a Lega e Movimento 5 Stelle la formazione di un esecutivo è stata presa "perché altrimenti si sarebbe andati a elezioni anticipate" ed è "nell'interesse dell'Italia che un governo si formi". "In Europa - ha proseguito Tajani - la situazione è seguita attentamente. Per riequilibrare l'egemonia franco-tedesca Italia e Spagna devono guadagnare peso, questa è la sfida europea dell'esecutivo che verrà".di Andrea Lattanzi

Siria, Macron: ''Non abbiamo dichiarato guerra, difesi i nostri valori''

video "L'intervento di Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti in Siria non ha nulla a che fare con l'Iraq e la Libia. Noi non abbiamo dichiarato guerra a nessuno". A dirlo è il presidente francese Emmanuel Macron alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo, difendendo la scelta dei raid. "L'attacco è stato limitato ad alcuni obiettivi e non ci sono state vittime. Gli stessi che s'indignano per le persone morte per il cloro devono difendere i diritti: non si può dire che i principi valgono solo per noi, mentre la dura realtà resta agli altri", ha aggiunto Macron.

Ue, Macron: ''Fermiamo gli egoismi nazionali. C'è il rischio di una guerra civile europea''

video "Non possiamo far finta di essere in un tempo normale, c'è un dubbio che attraversa molti dei nostri Paesi. Una sorta di guerra civile europea sta emergendo: vengono a galla i nostri egosimi nazionali e il fascino illiberale". Così il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron intervenendo alla plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo. In Europa, ha aggiunto, "la risposta è l'autorità della democrazia, non la democrazia autoritaria". - H24

Ass. Coscioni, l'appello del presidente: "Basta proibizionismi nella scienza, Hawking simbolo di libertà""

video Così il co-presidente dell'associazione Luca Coscioni Marco Gentili durante il suo intervento al Parlamento europeo in occasione del Congresso Mondiale per la Libertà di Ricerca Scientifica. "Stephen Hawking - afferma Gentili - è uno dei rappresentanti più lodevoli della scienza moderna da poco scomparso, che vincolato a una progressiva immobilità iniziata dall’età di 25 anni, è rimasto fedele al principio della libertà della scienza senza ingerenze e intromissioni. Dialogo e consapevolezza che, in molti casi, e questo interessa anche la ricerca scientifica, mancano mentre accade che si favorisca una divulgazione acritica, spesso disinformata o legata a logiche di mercato che vogliono accondiscendere le aspettative del pubblico, provocando nell'opinione pubblica un disorientamento a fronte di una politica appannata da, se non succube di, interessi economici e clientelari". Associazione Luca Coscioni