Etna, torna il pennacchio di fumo sul vulcano

video

Torna il pennacchio di fumo del vulcano siciliano. Dopo un paio di giorni di stasi dell'attività esplosiva in area sommitale dell’Etna, ieri il vulcano ha ripreso ad emettere cenere e gas in modo molto discontinuo. Come spiegano gli esperti del dipartimento vulcani dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, si i tratta, per adesso, di un’attività piuttosto modesta se paragonata a quella di una settimana fa, proveniente dalla cosiddetta Voragine – che è il più centrale tra i crateri sommitali, e anche dalla Bocca Nuova. “Dopo 10 giorni di emissione di cenere – spiega Marco Neri, vulcanologo Ingv – dalla Voragine, adesso sbuffa la Bocca Nuova. Quasi una sorta di valvola naturale per il vulcano sempre attivo, che è costantemente monitorato”. Le piccole nubi di cenere si disperdono velocemente nell’aria affascinando gli spettatori. 

a cura di Isabella Di Bartolo

 video INGV

Salvini minacciato dai gabbiani durante diretta Facebook: "Sembrano pterodattili"

video Una diretta un po' turbolenta. A disturbare il ministro dell'Interno Matteo Salvini questa volta sono degli inediti 'contestatori'. Dei grossi gabbiani, infatti, volano sulla sua testa durante un collegamento Facebook dal tetto del Viminale e sembrano minacciarlo. Un assist perfetto per il vicepremier leghista per attaccare l'amministrazione 5 stelle di Roma: "Se i rifiuti fossero tolti dalle strade e non rimanessero lì a marcire non ci sarebbero in giro questi esseri di dimensioni gigantesche, questi pterodattili".Video: Ansa

L'Orchestra Regionale Toscana in tour sotto le stelle tra ville medicee e giardini incantati

video

Da oggi, per un mese, l'Orchestra della Toscana esce dal Teatro Verdi per scampagnate tra le dimore medicee. È la terza edizione di "Ville giardini incantati", rassegna in collaborazione con il Polo museale della Toscana. Cinque produzioni - per un totale di dodici concerti - con solisti e gruppi dell'Ort che penetrano nelle ville della Petraia, di Cerreto Guidi, di Poggio a Caiano, e nel giardino di quella di Castello. Punto di partenza per assemblare il menù musicale è il concetto che il suono e certe composizioni creano un tutt'uno con lo spazio in cui prendono forma. L'idea è di far rivivere quelle antiche architetture con proposte artistiche che hanno la funzione di porsi in rapporto armonico con il luogo. Musiche di secoli diversi si incontrano in una vera e propria festa d'estate ambientate in luoghi emblematici del paesaggio toscano appartenenti oggi al sito seriale “ville e giardini medicei in Toscana”, dichiarato patrimonio Unesco nel 2013. Deputate all’"otium" e al nutrimento dello spirito, dove l’architettura e le arti si ponevano in un rapporto dialettico con gli elementi della natura circostante, le Ville medicee sono state per secoli luoghi d’elezione per la vita culturale, spirituale e scientifica del loro tempo promuovendo l’incontro e la diffusione di ogni arte. Oggi confermano quel ruolo, rinnovando il dialogo con la musica tra i ricchissimi arredi, gli affreschi, i decori mozzafiato, e nei giardini. Ogni concerto è preceduto da un itinerario d'arte per il pubblico, durata attorno alla mezz'ora, a cura del personale del Polo museale.

Napoli, sorpresa al Circolo degli artisti: Banana Yoshimoto canta una canzone giapponese

video

Una sorpresa per pubblico e per gli stessi relatori. A fine incontro, Banana Yoshimoto afferra il microfono e canta. “Vi invito a seguirci, se conoscete il testo - dice - e ad accompagnarci con le mani: questo è un brano famosissimo in Giappone”. Un protocollo inatteso per il pubblico di fan e studenti, appositamente arrivati al Circolo degli Artisti di piazza Trieste e Trento a Napoli, per un incontro con la grande scrittrice, organizzato dall’Università Orientale, in collaborazione con l’ateneo di Salerno. Sul palco, italiani (tra cui il suo traduttore italiano Giorgio Amitrano) e giapponesi intonano “Ue wo muite arukou”, hit di qualche anno fa, che esorta ogni persona a non abbattersi mai e a vivere la vita serenamente, prendendone con filosofia il bene quanto il male. In pieno spirito con la saggezza del Sol Levante.

di Paolo De Luca

Parma, la chiesa che fu carcere di Bresci e Guareschi rinasce grazie alla città

video Prima sede dei francescani, poi chiesa tra le più importanti della città, tanto da divenire punto di riferimento religioso per le casate nobiliari, quindi carcere cittadino fino al 1993 dove furono reclusi anche l'anarchico e regicida Gaetano Bresci e lo scrittore Giovanni Guareschi. Oggi San Francesco del Prato, monumento del 1200, è oggetto di una sfida che abbraccia tutta la città: una raccolta fondi e un ricco programma di eventi volti a sostenere la rinascita di quello che è già un simbolo della Capitale italiana della cultura per il 2020. Ad oggi raccolti 3,5 milioni di euro.video di Liberiamo San Franceso del Prato

Potenza, l'amore trionfa tra le cicogne nere del parco dell'Appennino Lucano

video L'amore trionfa, almeno tra le specie animali. Nel video di osservazione girato dal naturalista Remo Bartolomei dello studio naturalistico Wildlife Research, una coppia di cicogne nere si sta accoppiando su una inaccessibile parete del Parco nazionale dell'Appennino Lucano Val d'Agri Lagonegrese, nel comune di Marsico Nuovo,  come accade ormai con regolarità anno dopo anno dal 2000. Qui, infatti, la cicogna nera - che é anche il simbolo del parco - ha scelto il sito di nidificazione, iniziando in questo periodo le fasi di corteggiamento. La cicogna nera è una specie che  nidifica in Italia con una esigua popolazione stimata in circa 20 coppie, 7-8 delle quali sono concentrate in Basilicata.   Parco nazionale dell'Appennino Lucano Val d'Agri

Capriolo si perde in paese, i pompieri lo salvano

video Un cucciolo di capriolo ha perso l'orientamento stamani per colpa della nebbia e ha girovagato per ore nel pieno centro di Concordia Sagittaria domenica 17 marzo. L'ungulato nel pomeriggio è stato individuato dai vigili del fuoco in via San Pietro, tra il centro storico e San Giusto. È stato amorevolmente assistito dai pompieri di Portogruaro. Poi il piccolino, con l'aiuto della Protezione Civile ,è stato trasferito al bosco delle Lame, in località Sindacale, dove esiste una piccola colonia. Pochi giorni fa Veneto Agricoltura aveva censito oltre 140 esemplari nella vicina Vallevecchia, in Comune di Caorle. (a cura di Rosario Padovano) A cura di Rosario Padovano

Trapani, 25 arresti per mafia: in manette pure il deputato regionale Ruggirello

video

Circa 180 agenti suddivisi in venticinque squadre fra Trapani, Marsala, Paceco e anche Favignana. Il blitz “Scrigno” ha interrotto affari e interessi politici del mandamento mafioso di Trapani arrestando 25 persone, che saranno trasferite al carcere Pagliarelli. A partire da stanotte i carabinieri hanno setacciato la provincia per notificare gli arresti. A partire da quello di Francesco Virga, arrestato nel quartiere Fontanelle Sud, e Pietro Virga, che si trovava a Buseto Palizzolo. In manette anche Franco Orlando, originario di Dattilo, che ha assistito anche alla perquisizione dell’Efri Bar, da lui gestito e oggi sequestrato. Sono arrivati a bordo di una motovedetta proveniente da Favignana invece Vito D’Angelo, capo della mafia egadina, e un suo sodale. Poi l’uscita dal Comando Provinciale di via Orlandini, compreso quella di Paolo Ruggirello, ex deputato all’Ars arrestato per mafia.

di Marco Bova

Gli ambientalisti a Padova: serve una svolta decisa contro lo smog

video "Diamo voce alla maggioranza silenziosa di questa città che si preoccupa per la salute, invece che andare dai giornali a dire che bisogna arrivare ovunque con la macchina in centro storico": la protesta delle associazioni ambientaliste davanti al municipio di Padova all'insiema dello slogan "Smo(g)bilitiamoci". Adesione di: Legambiente, Adl, Amici dei Popoli, Anpi, Arci, Auser, Associazione Tutela Ambiente Salute, Associazione Città e Partecipazione, Asu, Ca'Sana, Cisl Unione Sindacale Territoriale Padova Rovigo, Cgil, Comitato “CheAriaRespiriamo”, Comitato Lasciateci Respirare, Comitato Palestro 30 e lode, Euganeamente, GasparOrto, Giovani Democratici, GIT di Banca Etica, Gruppo Micologico Naturalistico Culturale Monselice, Gruppo Vivere Bene a San Bellino, ISDE, La Mente Comune, Leaf, Legambiente Limena, L'Osteria Volante, Residenti "Padova zona Nazareth", Rete Arcella Viva, Rete degli Studenti Medi Veneto, Rilavo, Il Sindacato Degli Studenti - LINK Padova, Studenti Per Udu, Uil, Uisp

Trapani: salvata in mezzo alle auto in corsa, la Polstrada arruola il pointer Pina

video Gli agenti della Polizia stradale di Trapani l’avevano salvata sull’autostrada Palermo-Mazara del Vallo. È un bell’esemplare femmina di pointer senza microchip e senza padrone che è stata subito ribattezzata Pina e affidata temporaneamente alla dirigente della sezione della Polstrada. Ma oggi l’account ufficiale Facebook della Polizia “Agente Lisa” in un video annuncia che Pina adesso è arruolata. Sarà addestrata e potrà incontrare gli studenti nelle scuole.(A cura di Gioacchino Amato Video Faceboook Agente Lisa)Polizia 

Rapinatore con un coltellaccio minaccia un uomo a Mestre

video Momenti di altissima tensione in piazza Donatori di Sangue a Mestre: un giovane rapinatore ha preso per il collo e minacciato con un coltello da macellaio un uomo di 61 anni, minacciando di morte lui e chiunque si fosse avvicinato. È accaduto in pieno giorno in piazzale Donatori di Sangue. Nel video, l'intervento dei carabinieri che hanno bloccato il violento rapinatore e soccorso la sua vittima - VAI ALL'ARTICOLO

Catania, gli studenti simulano per tre giorni i lavori delle Nazioni Unite

video

Centocinquanta studenti, provenienti da tutta la Sicilia orientale, partecipano a Catania alla quarta edizione dell’Italian Model Unites Nations (Imun). I ragazzi simulano i lavori delle Nazioni Unite, occupandosi in particolare di “Risposte della giustizia penale efficaci contro il lavoro minorile e gli abusi sessuali sui minori”. A Palazzo dei Chierici, in piazza Duomo, tre giorni di esame e discussione insieme a docenti e a professionisti. Tutto rigorosamente in inglese.

di Rosa Maria Di Natale

Genova, montaggio delle torri per la messa in sicurezza dei monconi del Morandi

video

Proseguono i lavori sotto il ponte Morandi per l'assemblaggio e l'installazione delle torri che metteranno in sicurezza il moncone est di via Porro e via Fillak: le sezioni di 6 torri modulari sono trasportate totalmente smontate e poi assemblate in moduli da 5,9 metri di altezza per 3,5 metri di base. Le sezioni delle torri sono state montate (il video è della società Omini) con due gru della società Vernazza, il premontaggio delle sezioni è necessario per montare successivamente le sei torri che saranno utili per la messa in sicurezza dei tronconi di levante (pile 10 e 11) del viadotto Morandi.