"Non ci fermiamo, siamo in pericolo di vita". La Mare Jonio risponde all'alt della Guardia di Finanza

video "Vi intimiamo l'alt, arrestate le macchine". E' l'ordine che arriva dal pattugliatore della Guardia di Finanza alla nave Mare Jonio che ha trasporta a bordo 49 migranti salvati in mare. La nave battente bandiera italiana, parte del progetto Mediterranea, risponde cosi: "Comandante non possiamo fermare nessuna macchina, qui c'è pericolo di vita, ci sono due metri di onda non fermo proprio niente" video di Giorgio Ruta

Fiumicino, ecco come ruba lo zaino a un sacerdote distratto: preso il 'Lupin' dell'aeroporto

video È stato arrestato il 'Lupin' dell'aeroporto di Fiumicino, un francese colto in flagrante all'aeroporto 'Leonardo da Vinci', durante un pattugliamento all'interno della sala arrivi. Il trentenne - soprannominato 'Lupin' dagli stessi finanzieri che lo hanno arrestato - è stato visto mentre derubava un sacerdote proveniente dal Vietnam, a cui, mentre era distratto da una telefonata, sottrae uno zaino dal carrello bagagli. Il ladro aveva scelto bene la sua vittima: lo zaino rubato, infatti, conteneva due pc di ultima generazione, un tablet e denaro contante, per un valore complessivo di circa 7mila euro. Video: Guardia di finanza

Finanzieri sequestrano tre tonnellate sigarette di contrabbando nel Casertano

video Oltre tre tonnellate di sigarette di contrabbando sono state sequestrate dai finanzieri della Compagnia di Aversa (Caserta) nel corso di un'operazione che ha portato all'arresto del conducente del mezzo che trasportava il carico illecito, un 31enne napoletano. Il furgone è stato visto dai finanzieri mentre faceva una manovra repentina, forse proprio dopo aver notato la presenza dei militari, riparando dietro un tir parcheggiato nella piazzola di sosta di una stazione di servizio. Il vano è stato così aperto e nei cartoni anonimi imballati, sono state scoperte le 3,2 tonnellate di sigarette, pari a 16.000 "stecche" di note marche; si trattava di un carico "misto", composto sia da sigarette di prima qualità che dalle cosiddette "cheapwhite", ossia sigarette regolarmente registrate nei rispettivi paesi di produzione, in particolare nell'Est Europa, ma che non sono - e non potrebbero - essere commercializzate in Italia o all'interno dell'Ue, in quanto non conformi ai parametri minimi di sicurezza.video Guardia di Finanza