Ospedale del mare, la denuncia dei Cinquestelle

video Culle vuote ancora imballate, incubatrici, mascherine dell’ossigeno sigillate, tecnologie nel cellophane ricoperto di polvere. Ancora. Una Terapia intensiva neonatale vuota che non accoglierà mai i bimbi a rischio-vita. E poi parcheggi sbarrati e percorsi per disabili inesistenti, segnaletica che è peggio di una caccia al tesoro. A denunciare ancora una volta le criticità dell'Ospedale del mare è il Movimento 5 Stelle che stamane ha compiuto un'ispezione parlamentare nel presidio di Ponticelli. Dopo le denunce sugli sprechi per tenere in vita un terzo della megastruttura (due milioni e mezzo l’anno), i pentastellati tornano all’attacco. Annunciano un esposto alla Corte dei Conti e valutano pure la possibilità di ricorrere alla magistratura. Bersaglio delle accuse, tra le tante rivolte a margine dell’ispezione ministeriale di ieri, è il polo materno-infantile. Un reparto previsto e adesso a un soffio dallo smantellamento, nonostante attrezzato di tutto punto. Così è scritto nel decreto regionale 33 sottoscritto dal governatore. (giuseppe del bello)

Tangenti Mose Casarin risarcirà

article VENEZIA. La condanna della Corte dei Conti è arrivata ieri, ma è stata meno pesante di quanto l’imputato potesse temere. Enzo Casarin, 63 anni di Martellago, ex capo della segreteria dell’assessore regionale Renato Chisso, dovrà pagare ai veneti 115 mila euro a titolo di danno di immagine per il ...

di Sabrina Tomè