Salvini, Lega: "Mai governo con M5s, no ai transfughi del MoVimento"

video Inciucio? "Mi fido di Berlusconi e degli italiani, non ci sarà la voglia, né la possibilità di fare stranezze". E i transfughi del MoVimento? Lei li vorrebbe nella coalizione? "Dobbiamo ancora votare e abbiamo già non eletti pronti a cambiare partito... abbiamo programmi diversi" dai loro. Mica tanto: "Quando vedevo Scilipoti", pensavo "non mi piace. Mai con i Cinquestelle, prendo un impegno solenne". Matteo Salvini, segretario della Lega, parla nel videoforum di RepTv condotto da Massimo Giannini e Laura Pertici

Migranti, Salvini: "Europa deve darci soldi e uomini per controllo confini e respingimenti"

video "Perché Matteo Salvini al Parlamento europeo si è astenuto sulla modifica del Trattato di Dublino?" Alla domanda di un lettore sull'accordo che lascia al Paese di sbarco ogni responsabilità di gestione degli immigrati, nel videoforum di Repubblica Tv condotto da Massimo Giannini e Laura Pertici il leader della Lega risponde: "Non c'era nulla su espulsione e ricollocamenti, l'Europa ci prende in giro da anni. Ci deve deve dare una mano in termini economici e di uomini per difendere i confini. Se non lo farà Bruxelles, faremo da soli con i 5 miliardi che spendiamo per mantenere 178mila richiedenti asilo" . Ma dove rispedirli se esistono accordi con non più di quattro governi? Salvini cita solo la Tunisia.

Salvini: "Lega avanti a Fi, se premier voglio ministero Disabili"

video "Io ambisco a fare il presidente del Consiglio, non il ministro dell'Interno. Siamo sopra Forza Italia, lo sento girando l'Italia". Dovesse essere lei il premier, quale sarebbe la sua squadra?: "Qualsiasi nome sarebbe fonte di polemica ma ho ben chiaro in testa un elenco di ministeri diversi rispetto a quelli cui siamo abituati, per esempio un responsabile per i 4 milioni di disabili italiani". Lo dice Matteo Salvini nel videoforum di RepTv condotto da Massimo Giannini e Laura Pertici

Violenza politica, Salvini: "A Bologna scortato per parlare, si rivanga passato morto e sepolto"

video "Non è normale che per parlare a Bologna intorno a me c'erano 200 poliziotti a tenere a bada eventuali violenti dei centri sociali". Così il leader della Lega Matteo Salvini nel videoforum di Repubblica it condotto da Massimo Giannini e Laura Pertici. Macerata, l'accoltellamento del militante di Potere al popolo e il pestaggio del ragazzo di Forza Nuova a Palermo: semplicemente "minoranza da mettere fuori legge e ammanettare". Non c'entra un linguaggio della politica sempre più violento? Salvini scarica ogni responsabilità: "La gente mi chiede del lavoro e della partita Iva. Io parlo di futuro non del passato. Non il dibattito su ventennio, Mussolini o Pol Pot già superati dalla Storia".

Elezioni, Renzi a 'Circo Massimo': "Niente larghe intese, Fi votò governi Monti e Letta non il mio"

video Il segretario del Pd Matteo Renzi boccia l'alleanza Forza Italia-Lega e mette in guardia gli elettori del Nord sul freno che la politica antieuropeista di Matteo Salvini può comportare per l'economia. Intervistato da Massimo Giannini e Jean Paul Bellotto in 'Circo Massimo' su Radio Capital Renzi assicura: "Non faremo larghe intese con Forza Italia, Berlusconi ha votato la fiducia ai governi Letta e Monti, non al mio".

Salvini a Parma: "Tornerò da Presidente del Consiglio"

video "Avremo belle sorprese in Emilia e tornerò da Presidente del Consiglio". Matteo Salvini è più che fiducioso in vista delle elezioni Politiche del quattro marzo. Il leader del Carroccio è intervenuto a Parma, in un incontro all'hotel Parma Ducale, insieme ai candidati della Lega. Il segretario ha attaccato il Pd su lavoro e sicurezza, mentre per quanto riguarda il confronto con Berlusconi sul candidato premier ha parlato di una competizione "interna, sana. Chi vuole Tajani vota Forza Italia, chi la chiarezza e la forza della Lega sceglie Salvini presidente del Consiglio". (raffaele castagno)

Renzi al Sannazaro, omaggio a Totò

video Napoli. È un Matteo Renzi che va all’attacco del M5S, Silvio Berlusconi e Matteo Salvini quello che si presenta sul palco del teatro Sannazaro, gremito di militanti del Pd. “C’è della ridicolaggine da parte di chi pretende di darci lezioni di onestà dall’alto di un partito fondato da un pregiudicato. Il M5s è un partito di ex onesti che sta mostrando lo squallore delle sue bugie”. E per rafforzare il concetto Renzi utilizza anche uno spezzone tratto dal film “Totò e le motorizzate”, con il principe della risata sotto processo. Non è l’unico video che accompagna l’intervento del segretario del Pd. Sullo schermo Renzi fa proiettare anche il discorso di Al Pacino di “ogni maledetta domenica”, Berlusconi che parla in francese di immigrazione, e rispolvera anche il vecchio filmato con il leader della Lega Salvini che canta cori offensivi nei confronti dei napoletani. Renzi durante il comizio non parla dell’indagine sull’azienda regionale di ambiente Sma che vede coinvolto Roberto De Luca, figlio del governatore Vincenzo, ma sprona il Pd a impegnarsi negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale perché, al di là di quello che dicono i sondaggi, secondo l’ex premier: “La remuntada è possibile”.Antonio Di Costanzo, video Riccardo Siano

Elezioni, Salvini: "Candidato Forza Italia è così segreto che non lo conosco neanche io"

video "Non ho la più pallida idea di cosa abbia in mente Berlusconi. Io Ministro dell’Interno? Se gli italiani mi voteranno, farò il presidente del Consiglio". Commenta così il candidato premier della Lega, Matteo Salvini, le parole del presidente Silvio Berlusconi, in merito alla possibilità di ricoprire il ruolo di ministro dell’interno e sul nome del candidato premier per Forza Italia. Infine, riguardo al mancato confronto con Renzi, ha aggiunto: "Non ho paura del confronto. Sono quattro anni che glielo propongo e non si concede mai, adesso che è disperato vuole incontrarmi. Piuttosto, mi piacerebbe un confronto all’americana tra tutti i candidati". di Edoardo Bianchi

Eccidio di Sant'Anna, i superstiti: "Il fascismo fa paura ancora oggi"

video "Matteo Salvini qui non lo invito", dice Enrico Pieri, sopravvissuto all'eccidio di Sant'Anna di Stazzema nel quale furono fucilate 560 persone, di cui 130 bambini. Mentre il segretario del Pd Matteo Renzi formalizza su un ipad la sua iscrizione all'anagrafe antifascista istituita dal comune veriliese, i pochi sopravvissuti ancora in vita ricordano il dramma di quelle ore: "Immaginate cosa ho provato a 9 anni nel vedere 28 morti di fronte a me compresa mia madre? Ho paura oggi che il fascismo possa tornare", racconta Siria Pardini, sorella della piccola Anna fucilata a neanche due mesi di vita. All'anagrafe antifascista si sono iscritti anche i ministri del Pd, tra i quali Valeria Fedeli, Graziano Delrio, Maurizio Martina ed Andrea Orlando. "E' difficile parlare per alcuni soggetti politici di ricostituzione del partito fascista - dice quest'ultimo - perché le maglie giuridiche di questa definizione sono molto stringenti. Ma la magistratura si sta comunque muovendo"di Andrea Lattanzi

Migranti, Grasso (Leu): "Piano Minniti? Misure utili ma problema complesso"

video "Quelle di Minniti sono state misure utili a rallentare il flusso dei migranti, ma il problema è complesso". Va affrontato sul territorio, dice il leader di Liberi e Uguali Pietro Grasso nel videoforum di RepTv, e in Libia, dove diventa una questione umanitaria, di rispetto di diritti umani. I rimpatri? Impraticabili, nonostante le promesse di Matteo Salvini (non abbiamo accordi con i Paesi di provenienza, se non in Tunisia, Marocco, Nigeria, Egitto, ndr): "La Bossi-Fini crea lo status di zombie". Conducono Massimo Giannini e Laura Pertici

Elezioni, Berlusconi e Salvini: uniti ma divisi su Europa, banche, flat tax, tagli

video Un faccia a faccia vero e proprio non si vedrà in campagna elettorale, visto che i due sono alleati. Eppure, gli scontri quotidiani tra il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi e il segretario della Lega Matteo Salvini stanno monopolizzando il dibattito interno al centrodestra in vista delle elezioni. "E' normale avere idee diverse, quando verranno fuori problemi farò valere il mio prestigio e farò passare la mia posizione", dice Berlusconi. "Alla presidenza del Consiglio e a mettere d'accordo gli alleati ci sarà un leghista", ribatte Salvini. Al di là di come potrà funzionare un eventuale prossimo esecutivo di centrodestra, sta di fatto che al momento le distanze tra i due alleati rimangono evidenti. Per capirlo, basta incrociare i discorsi che Berlusconi e Salvini hanno tenuto a distanza di poche ore l'uno dall'altro davanti alla platea di Confcommercio a Roma. Dal modo di applicare la flat tax ai tagli alla spesa, dai nomi per il governo al rapporto con la Ue, abbiamo ricostruito un ipotetico confronto tra l'ex Cavaliere e il leader del Carroccio.di Marco Billeci

Salvini a Boldrini: "La bambola gonfiabile? Mi cospargo il capo di cenere"

video "Approfitto del fatto che è il Mercoledì delle ceneri: mi dolgo e mi pento". Con queste parole il segretario della Lega Matteo Salvini si è rivolto alla presidente della Camera a proposito della bambola gonfiabile mostrata sul palco, durante un comizio e paragonata a Laura Boldrini. E' successo durante la trasmissione Otto e mezzo in onda su La7. Boldrini ha risposto con un foglio su cui aveva scritto #donne, non bambole gonfiabilivideo Otto e mezzo / La7

Piacenza, manifestanti picchiano un carabiniere durante corteo antirazzista

video Questo video, pubblicato sia da Giorgia Meloni sia da Matteo Salvini sulla loro pagina Facebook, è relativo agli scontri tra manifestanti e polizia avvenuti sabato scorso, 10 febbraio, a Piacenza, durante la manifestazione organizzata in risposta al raid razzista di Luca Traini a Macerata. Uno degli agenti cade a terra e viene preso a calci. Un manifestante, in particolare, lo colpisce sulla schiena con quello che sembra uno scudo in dotazione proprio della polizia. Il ministro dell'interno Minniti ha condannato la violenza documentata dal filmato: "Cosa c'entrano i principi della Costituzione, i valori dell'antifascismo, con l'aggressione brutale a quel carabiniere a Piacenza che era solo caduto per terra? Non c'entrano nulla. E' per questo - ha aggiunto - che oggi pomeriggio andrò a incontrare il carabiniere e il suo reparto che operavano a Piacenza per manifestargli la vicinanza del governo, e spero di poterlo fare anche a nome del popolo italiano".Facebook / Giorgia Meloni

Milano, Salvini arriva al mercato e la banda suona 'Bella ciao'

video Al mercato rionale di via Giovanni Ambrogio De Predis a Milano, durante un incontro pubblico tra i cittadini e il segretario della Lega, Matteo Salvini, è andata in scena una manifestazione pacifica, organizzata dalla Sinistra per la Lombardia, che ha visto due musicisti della Banda degli Ottoni intonare le note di 'Bella Ciao' durante l'intera visita al mercato del candidato premier della Lega. A margine dell’incontro con i cittadini, il leader del Carroccio si è soffermato anche sul 'contest social’ del Vinci Salvini: “Le proposte e critiche costruttive saranno premiate. Per il vincitore, le nostre finanze ci permettono di poter offrire solo una telefonata o un caffè”di Edoardo Bianchi

Macerata, Renzi: ''Noi del Pd orgogliosamente antifascisti''

video "Quando qualcuno dice che non importa affermare di essere antifascisti, noi ribadiamo con forza che siamo orgogliosamente antifascisti e che questo paese è orgogliosamente antifascista". Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, oggi a Firenze per incontrare gli amministratori dem insieme al ministro dell'Interno Marco Minniti. "Giovedì - ha proseguito - il Pd sarà a Stazzema, dove il sindaco ha creato l'anagrafe antifascista. Noi saremo tutti insieme per aderirvi". Riferendosi, senza nominarlo, al leader della Lega Matteo Salvini, che aveva parlato di "anagrafe canina", Renzi ha parlato di politico "ignorante e parvenu"di Andrea Lattanzi

Macerata, Renzi: "Deriva pistolera pericolosa, orgoglioso di Minniti"

video "Noi del Pd condanniamo sempre la violenza e ho chiamato il comandante generale dell'Arma Gianni Nistri per esprimergli solidarietà per i 7 feriti di Piacenza": Matteo Renzi davanti a 200 militanti durante un pranzo elettorale a Lastra a Signa (Firenze), torna sui fatti di Macerata. E avverte: "La deriva pistolera rischia di provocare dei danni al Paese. Sono molto orgoglioso che il nostro ministro del Interni si chiami Marco Minniti e non Matteo Salvini, perché altrimenti mi verrebbe preoccupazione per il futuro dell'Italia.di Andrea Lattanzi