Catania, le proteste delle associazioni umanitarie al porto: ''Basta attacchi ai rifugiati''

video "Bisogna rispettare il diritto del mare: cosa che il ministro dell'Interno Matteo Salvini e il nuovo governo non stanno facendo". A dirlo è Renato Camarda di Libera, una delle associazioni che questa mattina hanno protestato al porto di Catania durante lo sbarco degli oltre 900 migranti della nave Diciotti. Un altro gruppo di manifestanti ha urlato 'Rispettare il diritto del mare', attaccando le politiche attuate dal nuovo esecutivo giudato da Giuseppe Conte. di Giorgio Ruta

Aquarius, il primo intervento di Iwobi (Lega): "Per salvarli non bisogna farli partire"

video "Quanto accaduto è molto diverso dall'esperienza di immigrazione che ho avuto io. L'unico modo per non far morire in mare queste persone è non farli partire attraverso quei tunnel della morte". Così il leghista Toni Iwobi, primo senatore nero della storia repubblicana, commenta in Aula a Palazzo Madama l'informativa del ministro dell'Interno Matteo Salvini. Il senatore, nato in Nigeria nel 1955 e residente da anni nella Bergamasca, spiega che l'Italia "non prende lezioni di civiltà dalla Francia, dalla Spagna di Ceuta e Melilla, o da qualunque altro Paese" e nemmeno dalle forze politiche "bocciate alle ultime elezioni". video Senato

Aquarius, il portavoce di Macron Attal: "Posizione dell'Italia è vomitevole"

video Il portavoce del partito di maggioranza francese La République En Marche del presidente Emmanuel Macron, Gabriel Attal, intervistato dalla tv Public Sénat definisce la posizione del governo italiano sui migranti "da vomitare". A una domanda sulla chiusura dei porti alla nave Aquarius di Sos Mediterranee, il deputato denuncia la posizione assunta dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, assicurando che anche la Francia cerca "una soluzione". Video Public Senat

Migranti, Di Maio: ''Macron ci accusa di cinismo? Parla proprio lui...''

video Al termine di un vertice a palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte e il ministro dell'interno Matteo Salvini, il capo politico del M5s e ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio ha risposto al presidente francese Emmanuel Macron che ha definito "irresponsabile e cinica" la posizione dell'Italia sul caso della nave Aquarius, a cui è stato negato l'approdo nei porti italiani. La replica di Di Maio fa riferimento al duro atteggiamento tenuto dal governo transalpino nei confronti dei migranti che negli scorsi mesi hanno tentato di passare il confine italo-francese. di Marco Billeci

Aquarius, Msf indica ai migranti la loro posizione sulla mappa: ''Resteremo per aiutarvi''

video Gli operatori di Medici senza frontiere, a bordo della nave Aquarius bloccata dopo la chiusura dei porti italiani voluta dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, hanno mostrato su una mappa la posizione della nave dell'Ong Sos Méditerranée, provando a rassicurare i 629 migranti: "Resteremo per aiutarvi. Bisogna aspettare uno o due giorni", hanno spiegato in inglese, francese e arabo. Twitter/@SAlonsoEsparza

Migranti, Fico a Ong: "Chi fa solidarietà deve avere supporto dallo Stato"

video Nel rispetto del suo ruolo istituzionale, il presidente della Camera Roberto Fico in seguito all'incontro con rappresentanti di Medici senza frontiere parla di migranti e ong. "Lo Stato deve essere vicino a chi soffre, ai più deboli, a chi viene considerato ultimo. La loro sofferenza è la mia sofferenza, la loro ricerca di dignità è la mia ricerca della dignità", ha detto Fico. E a domanda diretta sulla distanza di pensiero con il ministro degli Interni Matteo Salvini, il presidente della Camera risponde: "Come terza carica dello stato, non entro in merito delle questioni politiche. Ma chi fa solidarietà deve ricevere il supporto delle istituzioni"di Francesco Giovannetti

Conte al Senato, Cappellini: "Discorso generico, nessun cenno a tempi e coperture"

video Ci sono state poche sorprese nel discorso programmatico del presidente del Consiglio Giuseppe Conte al Senato. Solo un lungo elenco sul solco del contratto stilato da Lega e M5s. Sul fronte degli esteri il premier ha voluto ribadire la fedeltà atlantica ma anche l'amicizia nei confronti della Russia. Il presidente del Consiglio ha poi rotto il silenzio sulla vicenda del migrante e sindacalista maliano ucciso in Calabria. Restano i punti interrogativi sul suo ruolo e la sua autonomia rispetto ai due vicepremier al suo fianco, Matteo Salvini e Luigi Di Maio L'analisi di Stefano Cappellini