"Vamos Maury", al Carlini il saluto al pilone del Cus scomparso un anno fa

video “Vamos, Maury!”. Andiamo, Mauricio. L’altra sera i suoi bambini erano tutti in campo, alla stadio Carlini, per ricordarlo con un affetto che – un anno dopo – è ancora più forte, più vero, più commovente. Mauricio Espasa aveva 27 anni, era un pilone destro di origine argentina del Cus Genova rugby, un gigante dallo sguardo gentile come Martin Castrogiovanni. Il più amato tra gli allenatori del settore giovanile della squadra genovese. Lo ha portato via una malattia vigliacca, scoperta casualmente un giorno di primavera che aveva accompagnato i suoi cuccioli al Trofeo Topolino. Si era battuto per mesi con lo stesso coraggio che metteva durante le partite della domenica, indossando la maglia biancorossa numero 3. Ma nel gennaio di un anno fa ha passato la palla, per sempre. Nessuno dimentica quel sorriso, le braccia forti che sapevano abbracciare, proteggere. E i piccoli del Cus Genova – quasi un centinaio di mini-rugbisti, dalla Under 8 all’Under 12 – nel corso dell’allenamento dell’altra sera si sono stretti in un grande cerchio, liberando nel cielo tanti palloncini bianchi e rossi, e un grande numero 3. Per salutarlo – “Vamos, Maury!”, perchè lui in qualche modo è ancora lì su quel prato verde, a correre e giocare con loro. (testo di Massimo Calandri)

no titolo

article PILONI: Matias Aguero (svincolato, 34 caps); Martin Castrogiovanni (Racing, 111), Dario Chistolini (Zebre, 10); Lorenzo Cittadini (Wasps, 39); Michele Rizzo (Leicester, 17). TALLONATORI: Leonardo...

GALLES

Ceduto lo scettro all’Irlanda nell’edizione 2014, dopo due vittorie consecutive e il grande slam nel 2012, i Dragoni ci riprovano. Il loro torneo sarà però inevitabilmente condizionato dalla voglia di preparare nel migliore dei modi il Mondiale, per cercare di migliorare l’ultimo quarto po

Senza Titolo

Primo atto verso il Sei Nazioni che per l’Italia inizia sabato 7 febbario a Roma contro l’Irlanda campione in carica e, forte del suo terzo posto nel ranking mondiale, candidata al bis. Ieri la Nazionale Italiana si è radunata al Centro Olimpico Giulio Onesti dove, da oggi a mercoledì, i t

off loads

Domina il mercato. A un anno dalla Coppa del Mondo, iniziano le grandi manovre di Nazionali e club. Le prime per assicurarsi i giocatori migliori, i secondi per prepararsi a "resistere" quando i migliori saranno via per lunghi periodi a partire dall'estate (il Mondiale inizia il 4 settembr