Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Anticorruzione, intesa in maggioranza

di Maria Berlinguer wROMA Anticorruzione, la maggioranza trova l’accordo. Il giorno dopo la rottura del patto del Nazareno il governo raggiunge l’intesa sul ddl che estende la punibilità per il reato di falso in bilancio che ora sarà sempre perseguibile d’ufficio. Il via libera, inaspettat

Mattarella presidente, i numeri ci sono

di Maria Berlinguer wROMA Sergio Mattarella sarà eletto questa mattina presidente della Repubblica, quasi certamente anche con i voti del Nuovo centrodestra. È l’appello di Matteo Renzi, a tutte le forze politiche che credono nelle riforme a convergere per portare al Colle un galantuomo pe

Quando reagì al «regalo» a Mediaset

di Maria Berlinguer wROMA Schivo, riservato e molto timido Sergio Mattarella la politica l’ha sempre respirata. «Avete poco da cercare aneddoti e da scavare», dicono gli amici di sempre «la sua è una vita monacale». A Matteo Renzi la pulce nell’orecchio di Mattarella al Quirinale l’avrebbe

Renzi e Alfano: «Al Colle un politico»

di Maria Berlinguer wROMA Matteo Renzi e Silvio Berlusconi si vedranno da soli oggi a colazione a Palazzo Chigi. Il Cavaliere ha infatti deciso di disertare le «consultazioni» ufficiali che ieri il premier ha riservato alle delegazioni dei partiti per il Quirinale. Il leader di Forza Itali

Quirinale, Renzi ricomincia dal Pd

di Maria Berlinguer wROMA Matteo Renzi ricomincia dal Pd. Per la scelta del prossimo capo dello Stato il Pd punta a coinvolgere tutte le forza politiche, M5S compreso, ma il nome del candidato dovrà uscire dalle assemblee dei gruppi parlamentari dei democratici. Il segretario premier prova

Senza Titolo

di Maria Berlinguer wROMA Matteo Renzi vince il braccio di ferro con i senatori Pd sull’Italicum ma la conta imposta dal segretario premier lascia sul campo molte ferite aperte che potrebbero riaprirsi sul Quirinale. È finita con 71 voti a favore dell’Italicum e 29 no la conta che Renzi ha

Quirinale, cresce la fronda in Pd e Fi

di Maria Berlinguer wROMA «Elezione impossibile senza Forza Italia». Debora Serracchiani, vicesegretaria del Pd, corregge Matteo Renzi che a proposito della scelta del nuovo presidente della Repubblica aveva intimato a Silvio Berlusconi di non porre veti, altrimenti il nuovo capo delle Sta