Alle radici del riformismo impossibile

article L’importante intervento di Giorgio Napolitano al convegno in memoria di Gianni Pellicani e gli interventi di personalità come Ciriaco De Mita e Rino Formica si collocano in un momento della nostra storia recente che verrà senz’altro in futuro ricordato come decisivo. Vero spartiacque non è la fin...

di MASSIMO CACCIARI

Addio a Seliciato e ai segreti del golpe

article ARCELLA. Basta navigare pochi minuti in internet per constatare che Eduardo Seliciato - morto giovedì scorso a 71 anni - è stato coinvolto in una delle vicende politiche più intriganti nella storia dei rapporti tra la Libia di una volta, guidata da Muhammar Gheddafi e l’Italia. L’imprenditore pad...

Il radicale impegno antimafia

di Paolo Borrometi wROMA L’antimafia della sostanza, non ostentata né declamata ma efficace e culturalmente radicata. È questa la missione che abbraccia e fa propria Sergio Mattarella, il primo siciliano ad entrare al Quirinale. Mattarella, a differenza del sentire comune, non iniziò subit

Mattarella, ultimo giorno da spettatore

di Gabriella Cerami wROMA Stanza al terzo piano della Consulta. Luce accesa tutto il giorno. Mentre nei corridoi di Montecitorio il suo nome rimbalza di qua e di là, Sergio Mattarella non si muove dal suo studio. Continua a lavorare sulle sue carte, sui casi che sta seguendo. Certo, il suo

Quando reagì al «regalo» a Mediaset

di Maria Berlinguer wROMA Schivo, riservato e molto timido Sergio Mattarella la politica l’ha sempre respirata. «Avete poco da cercare aneddoti e da scavare», dicono gli amici di sempre «la sua è una vita monacale». A Matteo Renzi la pulce nell’orecchio di Mattarella al Quirinale l’avrebbe

IL QUIRINALE E IL METODO DEL PREMIER

di BRUNO MANFELLOTTO Lo chiamarono metodo De Mita. È quello che nel giugno 1985 elesse Francesco Cossiga presidente della Repubblica al primo scrutinio e con una vastissima maggioranza, 752 su 977 votanti, i sì di Dc, Pci, Psi, Pri, Pli e sinistra indipendente. Dopo di allora lo si è sempr

IL QUIRINALE E IL METODO DEL PREMIER

di BRUNO MANFELLOTTO Lo chiamarono metodo De Mita. È quello che nel giugno 1985 elesse Francesco Cossiga presidente della Repubblica al primo scrutinio e con una vastissima maggioranza, 752 su 977 votanti, i sì di Dc, Pci, Psi, Pri, Pli e sinistra indipendente. Dopo di allora lo si è sempr

Senza Titolo

Anche per l'annuale Festa di Liberazione, la festa provinciale di Rifondazione Comunista in Golena San Massimo, via San Massimo, cala il sipario: questa sera, alle 21.30, è previsto l'ultimo concerto. A salire sul palco saranno due protagonisti del panorama blues e soul cittadino, la canta

A Nusco il ritorno di Ciriaco De Mita

Ciriaco De Mita, già presidente del Consiglio ed europarlamentare uscente, 86 anni, è il nuovo sindaco di Nusco (Avellino), suo comune di nascita. È stato eletto con 1.136 voti, pari all’80%, lasciando alla sua sfidante, l’ingegnere Rosanna Secchiano, 336 voti (20%). De Mita ha atteso il r

Il 21 agosto 2013 la strage di Ghouta

Le lunghe file di cadaveri, i bambini con la bava alla bocca: le immagini della strage di Ghouta, del 21 agosto 2013, hanno sconvolto il mondo. Quel 21 agosto i morti sono stati almeno 1.300, con ribelli e regime che si rimpallano ancora oggi la responsabilità del massacro. Una missione On

Senza Titolo

di Maria Rosa Tomasello wROMA È l’astensione il primo partito nel pallottoliere delle amministrative 2013, ma se la maggioranza degli elettori diserta i seggi, chi vince la prova delle urne è un centrosinistra rivitalizzato dal «partito dei sindaci». Quello da cui, commenta il ministro e

Senza Titolo

di Maria Rosa Tomasello wROMA È l’astensione il primo partito nel pallottoliere delle amministrative 2013, ma se la maggioranza degli elettori diserta i seggi, chi vince la prova delle urne è un centrosinistra rivitalizzato dal «partito dei sindaci». Quello da cui, commenta il ministro e