Baldovin: «Una prova di carattere»

article PADOVA . Serviva una risposta ed è arrivata sul campo, dopo i tre stop inanellati nelle ultime uscite. «Dal punto di vista dell’impegno, però, non ho mai avuto nulla da rimproverare a questo gruppo», precisa il tecnico della Kioene Valerio Baldovin, al termine del match. «Questa, in ogni caso, è ...

Altavita-Ira presidente è Incastrini

article Consiglio d’amministrazione di marca leghista per l’Altavita-Ira, l’istituto che gestisce circa 600 posti letto in quattro residenze per anziani. È la decisione del sindaco Massimo Bitonci che ha nominato i sette membri del cda per il quinquennio 2016-2021.Il nuovo consiglio, che si è insediato ...

«Accolto il nostro programma»

«Abbiamo scelto Massimo Bitonci perché ha accolto una buona parte dei nostri punti programmatici». Alberto Salmaso è l’ultimo a presentarsi a Palazzo Moroni per il deposito degli atti dell’apparentamento. La sua è stata una decisione molto meditata e per nulla scontata. In un primo momento

Colasio, Ruffini e Salmaso senza seggio

Tra addii, riduzione del numero di poltrone e débâcle elettorali nella sala consiliare siederanno pochi volti tra quelli già visti negli ultimi cinque anni. Tra i più clamorosi ci sono due assessori uscenti, entrambi dell’Idv, ossia Giovanni Di Masi e Silvia Clai, che pur avendo peggiorato

Senza Titolo

di Francesco Jori Effetto-sindaco: sono Massimo Bitonci e Francesco Fiore i due candidati a beneficiarne di più. È una delle principali conseguenze delle nuove regole introdotte a partire dal 1993, e che prevedono l’elezione diretta del primo cittadino sganciandolo dalle liste che lo appog