La Fondazione Moressa: rimesse degli immigrati a 530 milioni nel 2018

Venezia. Il Veneto è la quarta regione italiana per valore delle rimesse degli immigrati presenti sul territorio nazionale. Una cifra complessiva, quella stimata dalla Fondazione Leone Moressa che supera i 530 milioni di euro nel solo 2018, con una crescita rispetto al 2012 del 21,2% ma che ha visto anche fra 2017 e 2018 un incremento consistente e pari al 18,5%.Un fenomeno in crescita, per lo meno nel Veneto, quello del denaro che i lavoratori residenti in Italia e provenienti da paesi esteri mandano alle famiglie d'origine sparse per il mondo. Un fenomeno in controtendenza rispetto all'andamento nazionale che ha sofferto in maniera significativa della pesante battuta d'arresto registrata con la crisi. In Italia infatti il picco del valore delle rimesse si era registrato nel 2011, quando gli immigrati avevano inviato alle famiglie d'origine ben 7,88 miliardi di euro. Da quella data il calo è stato quasi verticale: nel 2013 le rimesse valevano complessivo oltre 2 miliardi di euro in meno (5,67 miliardi). Il trend poi ha proseguito a scendere fino a due anni fa, per risalire timidamente di poco sopra quota 6,2 miliardi solo l'anno scorso. Ma la fondazione, che si occupa di ricerche e studi sull'economia dell'immigrazione, ha presentato ieri anche i dati relativi alle province di tutto il Paese, comprese quelle venete. Ed i numeri, ottenuti sulla base di quelli messi a disposizione dal Banca d'Italia, collocano Venezia come capitale regionale delle rimesse degli stranieri residenti. Nella provincia lagunare infatti, nel solo 2018, sono stati oltre 130 i milioni inviati, 125 invece quelli provenienti da Verona. Più in bassa in classifica, con un distacco consistente e pari a 35 milioni di euro, Vicenza (90 milioni di euro). Padova invece è quarta con 87 milioni di euro, Treviso quinta (73,6 milioni di euro). A chiudere Rovigo con poco meno di 15 milioni di euro e Belluno con soli 8,9 milioni di euro di rimesse. Tra le prime province venete colpisce pure il dato relativo alla variazione dei valori tra 2012 e 2018: Padova, pure in quarta posizione nella classifica regionale, è l'unica delle 5 province più popolose ad avere registrato un trend negativo (il peggiore dell'intera regione) con un -17,3% mentre a Verona si è registrato una crescita nello stesso periodo di tempo addirittura del 58,7%. Vicenza ha visto crescere le rimesse del 42,1% mentre Venezia del 29,3%. Treviso invece ha registrato tra 2012 e 2018 un trend positivo del 15,5%.--Riccardo Sandre BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI