Camion sbaglia strada e si incastra al Santo Abbattuto un terrazzino

Una manovra azzardata, nonostante guidasse un tir lungo quindici metri, affidandosi al navigatore senza fare troppa attenzione alla segnaletica. Ha impegnato per ore vigili del fuoco e polizia locale l'errore commesso ieri pomeriggio da un autotrasportatore di Giugliano in Campania, rimasto incastrato con il suo camion all'imbocco di via San Francesco dal lato di Pontecorvo. Superata per pochi millimetri la strettoia del ponte, il tir ha proseguito fino al bivio tentando di svoltare in via Cesarotti. Manovra impossibile viste le dimensioni del rimorchio. Poco dopo le 16 l'arrivo dei soccorritori, che hanno chiuso la circolazione in mezzo a tanti curiosi assiepati. Nel tentativo di disincagliare il mezzo, l'autista sessantaduenne ha divelto la ringhiera di un terrazzino al primo piano, davanti agli occhi attoniti del padrone di casa.Poi, per più di due ore e con le indicazioni dei pompieri, si sono susseguite infinite manovre per liberare il mezzo pesante, con la ringhiera in ferro pericolosamente rimasta sopra al telone. Il camion, appartenente a una ditta specializzata nel packaging per alimenti, era scarico. Dettaglio purtroppo poco influente viste le difficoltà dell'operazione. Scartata l'ipotesi della retromarcia, l'unica soluzione era proseguire verso via Cesarotti. Due pali della segnaletica stradale sono stati tranciati, una ringhiera rimossa e in seguito spostate anche le grandi fioriere.Interventi che rischiano di ripercuotersi sul camionista, prossimo alla pensione. L'uomo, fa sapere la polizia locale, sarà sanzionato per aver violato il divieto di transito dal ponte, sia per la massa che per la lunghezza del mezzo e si valuterà anche una multa aggiuntiva per il danneggiamento dell'arredo urbano. Tale danno potrà essere impugnato anche dal Comune, mentre il proprietario dell'appartamento a cui è stata sradicata la ringhiera pare abbia scelto una constatazione amichevole con l'interessato. Ma a preoccupare il camionista ci sono anche i danni al veicolo, con il telone squarciato e la motrice vistosamente strisciata addosso a una delle fioriere in cemento. --Serena De Salvador