Il risparmio d'energia paga la riconversione di sei edifici pubblici

VILLA ESTENSEQuando l'intervento sarà concluso, il Comune "risparmierà" quasi 300 mila kWh e soprattutto immetterà un terzo di anidride carbonica in meno nell'atmosfera. Venerdì scorso è stato sottoscritto il contratto tra Comune di Villa Estense e Ase AcegasApsAmga Servizi Energetici per la riqualificazione degli edifici pubblici del territorio comunale. Le strutture che attendono di essere riqualificate sono sei: l'edificio scolastico sede della scuola primaria e secondaria di primo grado in via Garibaldi, gli impianti sportivi di via Finale, il Centro diurno per anziani Villa in Villa, Palazzo Valentinelli e la sede municipale. Grazie a innovative migliorie edilizie ed impiantistiche, la riqualificazione energetica consentirà di risparmiare oltre il 32% di energia primaria all'anno. Gli obiettivi energetici verranno raggiunti attraverso l'introduzione di 225 nuove lampade a led, 3,75 kWp di impianti fotovoltaici, 226 mq di serramenti sostituiti nell'edificio scolastico, 20 mq di impianto solare termico agli impianti sportivi, quattro centrali termiche riqualificate e l'installazione di 236 nuove valvole termostatiche. L'investimento è pari a 330 mila euro a carico di Ase. Sottolineano da Ase: «Grazie ai numerosi interventi indicati, il canone annuo per la gestione dei servizi energetici del Comune sarà inferiore rispetto alla spesa annua attuale. Tali interventi non andranno a pesare nel bilancio del Comune, e quindi dei cittadini, ma saranno finanziati dal conto termico e dai risparmi conseguiti da Ase». Il contratto firmato a Villa Estense rientra nel più ampio progetto che coinvolge un totale di 19 Comuni nella gara indetta dalla Provincia di Padova ed è stato il terzo ad essere stato siglato. Il piano complessivo prevede la gestione di 141 edifici pubblici distribuiti anche nella Bassa padovana, ed in particolare ad Anguillara Veneta, Conselve, Este e Urbana. --Nicola Cesaro