Circuito o strada futuro elettrico

Sarà un fine settimana storico per la città di Roma. A 67 anni dall'ultima volta infatti, era il 1951 e si corse nel circuito cittadino delle terme di Caracalla, le monoposto tornano a sfrecciare per le strade della capitale. Non più Gran premio di Roma, bensì E-Prix, più precisamente "Abb Fia Formula E Cbmm Niobium Rome E-Prix", la settima tappa del Mondiale riservato alle auto elettriche. Si tratta di una grande novità, non solo per la Città Eterna (dove il Gp di Roma si era corso dal 1925 fino al 1956), ma anche per l'intero settore della "mobilità", visto che questa speciale categoria è stata portata sulle piste di tutto il mondo, quasi sempre ricavate dalla viabilità urbana, per promuovere la propulsione 100% elettrica. Il tracciato è stato disegnato nella zona dell'Eur, e con i suoi 2.847 metri è uno fra i più lunghi dell'E-Circus. Si percorrerà via Cristoforo Colombo, dove è posizionata la linea di partenza, e poco dopo piazza Guglielmo Marconi si affronterà la prima curva secca verso sinistra. nSEGUE A PAGINA V