Dopo le manette la paura non si cancella

Sono ormai all'ordine del giorno le denunce per stalking, quei comportamenti reiterati e assillanti di tipo persecutorio che provengono più di frequente da un ex partner (ma non solo) e si concretizzano in aggressioni psicologiche e talvolta fisiche tali da costringere la vittima a modificare il proprio stile di vita. L'ultimo arresto è di qualche giorno fa quando il clic di manette ha visto protagonista Luca Antelli, 41enne residente nella zona Termale, che aveva ripreso a rendere la vita impossibile a un'amica, "colpevole" solo di avergli dato ospitalità in un momento di difficoltà e di non aver accettato le sue avances. L'uomo aveva recuperato la libertà da poche ore dopo un periodo trascorso agli arresti domiciliari: il 22 agosto, infatti, aveva cominciato a tormentare la donna . Il 22 settembre non aveva esitato a incendiare l'abitazione della sua vittima dando fuoco a un piccolo falò creato di fronte alla porta d'ingresso. Per lei, ora, un sospiro di sollievo. Ma all'orizzonte ancora l'incubo che tutto possa ricominciare quando lui tornerà libero.