Dieci nuovi alloggi Ater a Lion, c'è il via libera da Venezia

ALBIGNASEGO La Regione ha approvato la costruzione di dieci alloggi Ater a Lion di Albignasego: la delibera di giunta n° 2004 ha accolto la richiesta avanzata dal Comune ad abbandonare l'iniziale progetto di ristrutturazione dell'ex scuola per una nuova costruzione da edificare in un lotto Peep di proprietà comunale. Ater, infatti, non riteneva conveniente ristrutturare il vecchio immobile, che avrebbe garantito solo la metà degli alloggi previsti ora. «Grazie all'aggiornamento del Piano strategico delle politiche della casa in Veneto», esordisce il consigliere regionale Massimiliano Barison, già sindaco di Albignasego, «si potranno finalmente aprire gli interventi programmati dalle Ater nel territorio; opere di nuova costruzione, acquisto e recupero di nuovi alloggi, programmati già nel 2013, ma rimasti fermi per il protrarsi della crisi e dei vincoli al patto di stabilità, che hanno impedito il trasferimento ad Ater dei fondi regionali». La crisi però aveva colpito duramente anche numerose famiglie, rimaste prive della casa in cui vivevano e aveva costretto i Comuni ad affrontare la difficile emergenza di trovare loro una sistemazione senza avere però gli alloggi necessari. «Ad aprile abbiamo avviato, in collaborazione con le Ater, una ricognizione degli interventi rapidamente avviabili», prosegue Barison, «e con la delibera approvata ora si definiscono gli interventi da avviare entro il 2018». Nel Padovano vengono assegnati all'Ater oltre 1,8 milioni per i dieci alloggi da edificare nel Peep di Lion ad Albignasego (il finanziamento e passato da 708 mila euro a un milione), otto alloggi a Maserà (per 500 mila euro), 86 alloggi in via Bajardi e in via Cardan a Padova (276 mila euro). Cristina Salvato