Spacciava nei parchi pubblici In manette il pusher in bici

NOVENTA PADOVANAEra noto come il pusher in bicicletta. I carabinieri di Legnaro, dopo una lunga indagine, hanno condotto in carcere a Padova Osazuwa Asemota, nigeriano, 36 anni, domiciliato a Stra (Ve). Era indagato per detenzione e vendita di sostanze stupefacenti, reati consumati tra il 2014 e lo scorso giugno, in particolare a Padova, Noventa Padovana, Vigonza, Dolo e Stra. Era stato identificato a maggio quando i carabinieri a Noventa Padovana, in un incontro con un consumatore del posto tenuto sotto osservazione, lo avevano fermato con tre dosi di coca. Asemota se l'era cavata apparentemente con una denuncia ma i carabinieri hanno poi continuato a monitorare i suoi contatti con tossicodipendenti della zona. Ne è venuto fuori che il nigeriano gestiva in maniera pressoché imprenditoriale un vasto mercato di spaccio, che perfezionava per lo più nei parchi pubblici, che raggiungeva utilizzando una bicicletta, per meglio evitare di essere controllato. Praticava prezzi che partivano dai 10 euro fino ai 50 euro a dose. Venerdì, al momento dell'arresto, è stato trovato con sette dosi di cocaina, oltre a vario materiale per il taglio e il confezionamento della droga. (al.ce.)