Campo con il brivido Contro il Vigasio è vittoria di rimonta

VIGASIO (Verona) Buona la prima per il Campodarsego. Allo stadio "A. Capone" tutto è stato preparato al meglio per festeggiare l'esordio del Vigasio con purtroppo la presenza di uno sgradito ospite, il caldo insopportabile. Subito dopo il fischio d'inizio della Bianchini, dimostratasi imparziale nella distribuzione delle ammonizioni così come nel sanzionare a volte in maniera inconcepibile le rimesse laterali, primo pericolo per il Vigasio. Retropassaggio di testa di Edeobi che innesca Meloni ma Maragna sventa respingendo. Come previsto nei primi minuti è il Campodarsego a fare la partita grazie anche alle giocate che partono dai piedi di Lauria. Il Vigasio però non rimane a guardare e, prese le misure, al quarto d'ora sblocca il risultato. Lancio millimetrico di Lucenti per Guccione il quale, approfittando anche di una difesa indecisa nell'occasione, controlla e fulmina Brino con un bel diagonale. La reazione degli ospiti è immediata infatti, cinque minuti dopo, Aliù, ricevuta palla in area, invece di calciare spreca passando a Meloni; sul proseguo la palla arriva a Sanavia che calcia colpendo Aliù. È il preludio al pareggio che arriva poco dopo. Il Campodarsego guadagna una punizione da circa venticinque metri che si incarica di calciare Lauria il quale indovina una traiettoria che gonfia la rete ma forse sorprende un po' Maragna. Il gol subìto non condiziona il Vigasio che manca il vantaggio, prima con una bella combinazione Zamboni-Guccione e poi con un tiro di Baah senza però riuscire a superare Brino. Prima del riposo bel botta e risposta, prima con Melloni che non approfitta di un'indecisione difensiva con Maragna che non capitola grazie ad una deviazione di un difensore, e poi con Guccione che, da ottima posizione, calcia una punizione rasoterra ma la difesa ospite respinge. Nella ripresa, al 9', arriva il gol che decide la partita. Lauria, da angolo, mette in area la palla che, complice la difesa del Vigasio rimasta ferma, arriva a Severgnini il quale, tutto solo, la mette in rete grazie anche ad una lieve deviazione. Il Vigasio non ci sta e al 21', usufruisce di un calcio di rigore per fallo di Sanavia, espulso per doppio giallo, su Guccione. Sul dischetto va Filippini che però manda la palla oltre i cartelloni pubblicitari. Con il Campodarsego in dieci, il Vigasio ci prova fino alla fine ma, Filippini in due occasioni, un tiro debole di Guccione e l'ultimo disperato cross in area al sesto minuto di recupero con anche Maragna alla ricerca di un meritato gol, non riescono a gonfiare la rete della porta difesa da Brino. Il triplice fischio della Bianchini decreta la sconfitta per i ragazzi di Cogliandro, giustamente applauditi all'uscita dal campo per questo esordio che fa comunque guardare avanti con fiducia.