Il Saonara Villatora rinvia i sogni ai playoff

SAONARA Il Saonara Villatora saluta definitivamente il passaggio diretto in Eccellenza con una sconfitta che porta grande rammarico. Bisogna comunque elogiare la squadra di Mazzucato decimata dagli infortuni e autrice di una gara di grande carattere e cattiveria. È mancata la convinzione davanti, perché Tombola in attacco è troppo solo e viene chiuso dalla morsa difensiva del Camisano. Nella ripresa il tecnico di casa prova a dare maggiore peso davanti con il bomber Monetti, apparso meno lucido del solito. Ora la testa è tutta rivolta ai playoff, con il Saonara che, in questo momento, affronterebbe proprio i vicentini del Camisano, giusto per vendicarsi della sconfitta di ieri. In campo si sono viste due squadre in grado di giocare a viso aperto, con gli ospiti più concreti davanti anche se meno bravi nel possesso palla. I gol. Dopo una traversa colpita direttamente da calcio d'angolo al primo minuto, Tombola porta in vantaggio il Saonara al 25' con una punizione calciata nell'angolino basso dove Bevilacqua non può arrivare. Il Camisano, ovviamente, non ci sta, e risponde al 32' con Di Felice che, dal corner battuto da Mietto, insacca da pochi passi. Rimane il dubbio della regolarità del gol, visto il probabile tocco di mano dell'attaccante vicentino. Dopo una serie di attacchi in entrambi fronti, con il Saonara Villatora in grado di rendersi pericoloso perlopiù dai calci piazzati, il Camisano rimonta l'iniziale svantaggio con Camara che segna un vero e proprio gol d'autore. L'esterno vicentino, al 73', approfitta di una respinta corta di Fortini per controllare il pallone al limite dell'area e scaricare un destro che si insacca sul secondo palo; nulla da fare per Gabrieli. Promossi. Per i padroni di casa, prestazione positiva per Tombola, l'unico ad impensierire seriamente la retroguardia del Camisano. Bene anche Zanella, il terzino sinistro sempre attento in copertura e preciso nei rilanci. Pollice alto per Camara del Camisano, imprendibile in fascia sinistra, attento anche in fase difensiva. Bocciati. È apparso spento Rigato, chiamato a dare supporto a Tombola lasciato troppo solo davanti. Hanno detto. Nonostante la vittoria del campionato del Mestrino, il tecnico del Saonara Villatora Tiziano Mazzucato sorride a fine partita. «Ho visto una gran partita da parte della mia squadra. Sono orgoglioso dei miei ragazzi, purtroppo nella partita più importante abbiamo avuto molti episodi sfavorevoli. Facciamo i complimenti al Mestrino, perché mister Spollon è stato autore di una splendida annata. Ora pensiamo ai play-off, ce la giocheremo fino in fondo». Giacomo Borile