Messa e rosario per ricordare Stefano Zacchia

SAN GIORGIO IN BOSCO Non è ancora stato fissato il funerale di Stefano Zacchia (nella foto), il tecnico 48enne morto a seguito di un incidente sul lavoro nel Bellunese. La salma è ancora a disposizione della magistratura e si attende per i prossimi giorni il rilascio del nulla osta alla sepoltura. Intanto per venerdì sera, il direttivo della Pro loco farà celebrare alle 19 una messa in suo suffragio nella chiesa del capoluogo. «Appena abbiamo saputo», ricorda la presidente Eugenia Zanotto, «abbiamo annullato la tradizionale cena di Natale e deciso che l'importo della serata sarà devoluto in suo ricordo alla famiglia», alla moglie e ai 4 figli. Zacchia era anche uno storico donatore di sangue, iscritto alla sezione di Gazzo. «Già medaglia d'oro», riferisce il presidente Giuseppe Tognato, «l'ultima donazione, la 61ª, è di 15 giorni fa». Paola Pilotto