Il Comune investe un milione per nuovi asfalti e rotatorie

ABANO TERME La giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per l'asfaltatura di strade e la costruzione di rotatorie. L'investimento previsto è di un milione di euro e si tratta del secondo cospicuo stanziamento nell'ultimo anno a favore della rete stradale. Ma la sistemazione degli asfalti e la sicurezza degli incroci era in cima alla lista delle priorità per l'amministrazione di Luca Claudio. Si interverrà quindi in via Flacco, nel tratto che va da Via I Maggio all'incrocio del parcheggio dell'Ospedale e nel tratto in prossimità dell'ottica "Meneghetti", in via Nazioni Unite, via Galileo Galilei, all'incrocio della rotatoria di via Monteortone, in via De Poli, via dei Colli (nel tratto da via Liberale da Verona a via Busi), via Volta (nel tratto di fronte al teatro "Magnolia"), via Configliachi (nel tratto che va da via Magarotto a via Busonera), via Lambruschini (per un tratto), Vicolo Cassino (per un tratto), via Stella (nel tratto che porta da via Mussato a via dei Colli) e via Giarre (nel tratto che congiunge via dei Tigli a via Sabbioni). Nello stesso piano sono previsti interventi anche nelle rotatorie. L'amministrazione ha deliberato la messa in sicurezza della rotatoria all'incrocio tra via dei Colli e via Liberale da Verona attraverso la realizzazione di alcuni cordoli a protezione dei pedoni. Prevista poi l'esecuzione di una rotatoria sull'incrocio tra via I Maggio e via Diaz, Infine ecco la realizzazione di una rotatoria nell'incrocio che congiunge via Flacco a via I Maggio. I lavori arrivano dopo l'asfaltatura avvenuta l'anno scorso di via dei Colli, viale delle Terme, via Matteotti, via Appia Monterosso, via I Maggio, via Mussato, via Ugo Foscolo, via Lazzeretto, via Guazzi, via Mazzini, via Roveri, via Savioli, via Tito Livio, via Malachin, via Marini, via Ghislandi, via Petrarca, via Lambruschini e via Monte Altore. Il secondo stralcio dei lavori si realizzerà nel 2015. Dopo l'approvazione del progetto definitivo da parte della giunta, il Comune aprirà infatti la gara per l'assegnazione delle opere. L'asfaltatura, che si è resa necessaria dopo le abbondanti piogge dell'ultimo periodo che hanno rovinato ulteriormente il manto stradale, sarà eseguita in primavera, con i primi caldi, dopo aver superato l'inverno. Federico Franchin