La turbo-Vigontina apre con un tris

VIGONTINA: Iovino, Marin (32' pt Rossignoli), Milanese, Donato, Tagliapietra, Salvato (29' st Regazzo), Raffaelli, Canella, Lorenzetto (1' st Dallavalle), Rizzi, Nassivera. A disposizione: Feverati, Iosob, Crisalli, Fetahi. All. Bertan OPITERGINA: Memo, Zhovnir, Burchielli (1' st Simone Zanusso), Bettiol, Dassiè, Teso, Bonotto, Arnoldo, Morbioli (1' st Buoro), Bianco, Donadon. A disposizione: Scodro, Sordi, Paolo Zanusso, Bric, Benedet. All. Chiara Arbitro: Tomasello di Castelfranco Veneto. Reti: 12' pt Raffaelli, 17' pt Donato, 19' pt Lorenzetto, 38' st Donadon. Note: spettatori: 200 circa; ammonito Bianco; angoli: 5-7; recuperi: 0' e 2'. VIGONZA Il tris è servito. Vittoria preziosa come oro colato per la Vigontina, che esce dalla crisi spazzando via con un secco 3-1 i trevigiani dell'Opitergina. Successo pesantissimo quello dei rossoblù, sia perché ottenuto contro una diretta rivale nella corsa alla salvezza (prima del fischio d'inizio le squadre erano a pari punti) sia perché servito ad interrompere una desolante striscia negativa di 6 sconfitte in 7 giornate. I GOL. Padroni di casa in vantaggio dopo 12': punizione pennellata di Michele Nassivera dai 30 metri e girata vincente di Luigi Raffaelli, che dal vertice destro mette in buca togliendo le ragnatele dall'angolino. L'1-0 mette le ali alla Vigontina, che una manciata di minuti dopo trova il raddoppio: lo firma Pippo Donato, ex Union Quinto e Monselice, che di testa risolve una mischia su azione di corner. L'Opitergina è alle corde e al 19' incassa pure il tris: stavolta ci pensa il bomber Michele Lorenzetto, che semina mezza difesa trevigiana prima di infilare in due tempi Memo. Il gol della bandiera ospite si concretizza solo nel finale con il giovane Nicola Donadon. PROMOSSI. La Vigontina al completo. I leoni di casa ritrovano in un colpo solo la grinta e lo smalto dei giorni migliori. BOCCIATI. La difesa ospite, sempre in balìa degli attaccanti rossoblù. E pensare che pochi anni fa l'Opitergina se la giocava alla grande in serie D. HANNO DETTO. Dopo tanti bocconi amari può finalmente tirare un sospiro di sollievo mister Alessandro Bertan. «Siamo stati bravi a chiudere la gara già nei primi 20', vincendo l'evidente tensione che ci portavamo dietro dalla vigilia. Nella ripresa abbiamo invece un po' peccato in personalità, permettendo all'Opitergina di tornare in partita. In ogni caso una vittoria importantissima che ci regala fiducia in vista dei prossimi impegni». (m.l.)