La festa anti Halloween di don Bruno

La zucca sarà uno dei premi della "Tombola di zio Bruno" , «altro che Halloween!» Per richiamare i parrocchiani a non festeggiare la profana festa di Halloween, don Bruno Bevilacqua presta il suo nome alla tombola che domenica 26 ottobre animerà la seconda festa della parrocchia di San Marco a Camposampiero. La domenica che precede la ricorrenza di Ognissanti sarà quindi un momento di ritrovo conviviale per la parrocchia con le messe della mattina, il pranzo comunitario alle 12.30, la tombola pomeridiana e il concerto "Un amore così grande" alle 20.30 in chiesa con il baritono Riccardo Ambrosi, il soprano Elisabetta Battaglia e il pianista Giovanni Campello. «Il cristiano non può accettare di festeggiare Halloween, in quanto strettamente legata ad atteggiamenti superstiziosi e contrari all'autentica vocazione cristiana. Halloween è l'emblema del nulla», scrive don Bruno sul foglietto domenicale, «del vuoto, non solo delle zucche, ma anche delle teste che vi si perdono». (fra.z.)