Clima teso alla prima seduta del Consiglio a Ponte S. Nicolò

PONTE SAN NICOLÒ Un consiglio comunale al vetriolo ha aperto lunedì sera la stagione politica 2014/2015. Sul tavolo nessun tema scottante, solo l'elezione delle commissioni e altre formalità da inizio mandato. Eppure, per tutta la serata, continui i battibecchi tra il sindaco Enrico Rinuncini e i consiglieri di Ponte San Nicolò Democratico, in particolare con la capogruppo, l'indipendente Carmen Tasca. Dopo la guerra fredda delle interrogazioni su temi quali volantini informativi e deleghe del sindaco, il clima si è surriscaldato con rimandi al regolamento, accuse reciproche, richiamo al ritardo nell'avvio delle commissioni rispetto agli altri Comuni e qualche parola grossa. Non sono mancati sprazzi di dialogo che hanno portato al rinvio dell'elezione dei rappresentanti del Comune nella commissione di vigilanza sulla discarica di Roncajette, in attesa di un accordo sui nomi. Questa sera, intanto, alle 20, sotto il tendone degli Amici del Mondo a San Leopoldo, consiglio comunale straordinario per il conferimento della benemerenza alla preside Anna Pizzoccaro, andata in pensione due settimane fa. Si spera in un clima decisamente più sereno. Andrea Canton