Elle Emme cresce del 15% vendendo solo in Italia

di Riccardo Sandre In un territorio dove i dati sulla produzione industriale e sulla reattività del mercato interno non danno segnali di vero sviluppo da molti anni le aziende che crescono fanno notizia. Se poi la crescita non è legata, come sempre più spesso accade, a una preponderante propensione all'export il numero delle imprese che possono presentare dati di bilancio positivi diventa esiguo. È questo il caso di Elle Emme, azienda padovana della meccanica di precisione che dopo tre anni a un ritmo di crescita costante intorno al 10% per il 2014 prevede di raggiungere i 4 milioni di euro di fatturato, segnando un +15% rispetto al 2013. Con oltre 30 addetti dell'età media di 30 anni (due assunti negli ultimi mesi) Elle Emme è l'interprete di un contoterzismo evoluto e consulenziale, che sviluppa con il cliente componenti meccaniche "customizzate", ovvero su misura, destinate ad aziende leader del made in Italy a forte vocazione internazionale. Tra i partner principali spiccano storiche aziende venete come Gruppo Stevanato, Simionato Packaging, Lafer ma anche Dallara (racing) oltre a multinazionali come l'americana Applied Robotics Inc. Fondata nel 1974 in via Grossi a Padova da Luigi Facco, allora assistente di laboratorio all'Istituto tecnico industriale Marconi, oggi l'azienda di Villafranca Padovana è specializzata nelle lavorazioni ad alto valore aggiunto per le automazioni industriali e la robotica, packaging, meccano-tessile, medtech. E se il biennio 2008-09 è stato per l'azienda un periodo nero, Elle Emme, pure appesantita dall'acquisizione della nuova sede di Villafranca e dalla perdita di commesse, è riuscita a uscire dalla crisi su livelli occupazionali sostanzialmente costanti. L'apertura alle fiere di settore, la ricerca di nuovi clienti, l'alta specializzazione e la sartorialità dei suoi prodotti, uniti a una voglia di innovazione testimoniata dal lancio, quest'anno, di Elle Emme Medical Division, la start up guidata da Francesca Facco, figlia del fondatore, e specializzata nelle lavorazioni meccaniche medtech, permettono di festeggiare i quarant'anni di attività con un sorriso sulle labbra: «È un motivo di orgoglio poter celebrare questo anniversario» ha dichiarato il presidente di Elle Emme, Luigi Facco. «Ci arrivo con un'immutata voglia di affrontare nuove sfide e di innovare. Passione e qualità ci hanno portati fino a qui. La vera ricchezza della nostra azienda non sono le macchine ma le persone, con la loro capacità di comunicare e trasferire know-how nei nuovi progetti». Questo, conclude il presidente dell'azienda «è da sempre il nostro vantaggio competitivo». ©RIPRODUZIONE RISERVATA