Senza Titolo

MASI Le suore elisabettine salutano il paese dopo 44 anni di fraterno servizio. Domenica mattina la parrocchia di San Bartolomeo e la comunità di Masi hanno celebrato un toccante addio a suor Clementina, suor Idaflora e suor Savina, le tre consorelle che da anni accompagnavano la vita cristiana del paese. Era il 1970 quando l'allora parroco monsignor Giovanni Masiero e il vicario generale diocesano monsignor Alfredo Battisti riuscirono a portare a Masi le religiose elisabettine. Da allora le suore hanno contribuito in maniera fondamentale alla gestione della scuola materna "San Giuseppe", ritirandosi solo da pochi anni a vita privata ma comunque senza far venire meno il loro servizio. Domenica, alla messa celebrata da don Giuseppe Pertegato, hanno partecipato anche suor Maritilde Zenere e suor Paola Rebellato, rispettivamente madre generale e provinciale delle elisabettine, oltre ai vertici dell'amministrazione comunale. Dopo la celebrazione, in sala parrocchiale c'è stato il pranzo comunitario. «Educazione e formazione cristiana, vivere in fraternità d'amore, essere vicini a chi è nella sofferenza e vivere il santo Vangelo in obbedienza, povertà e castità: questo è quello che ci hanno insegnato e che ci hanno lasciato nei cuori» è il messaggio indirizzato alla suore dal consiglio di gestione della scuola materna «A voi va il profondo e sentito ringraziamento di tutta la comunità». (n.c.)