Il Campionato di Eccellenza torna ad essere a 10 squadre

PADOVA La Fir ha comunicato ieri la composizione dei campionati nazionali di Eccellenza, serie A, serie B e serie C/1. La massima serie torna a 10 squadre, dopo un anno transitorio a 11.La prima giornata di Eccellenza si disputerà sabato 4 ottobre; la stagione regolare si chiuderà il 9 maggio mentre la finale si terrà il 30 maggio, dopo le semifinali playoff di andata e ritorno, in casa della meglio piazzata tra le due qualificate. Grandi novità per la serie A, che diventa un unico campionato con 24 squadre, suddivise nella prima fase in quattro gironi territoriali. Le padovane Roccia Rubano e Valsugana Padova sono state inserite nel girone 3 insieme a Udine, Tarvisium, Rangers Vicenza e Badia. Le prime tre classificate incontreranno le qualificate del girone 2 (Brescia, Colorno, Lumezzane, Asr Milano, Cus Verona e Valpolicella). Le ultime tre dei quattro gironi territoriali si affronteranno in due poule retrocessione, in cui scenderanno in B le ultime due classificate di ciascun gruppo. In serie B una riforma simile è stata varata per i gironi 2 (centro) e 4 (sud), per ragioni di contenimento dei costi di trasferta, mentre la formula con girone a 12 squadre rimane invariata per i gruppi 1 (nord-ovest) e 3 (nord-est), in cui è stato inserito il Cus Padova con Cus Brescia, Bassa Bresciana, Cus Ferrara, Caimani Rugby, Casale, Paese, Villorba, Silea, Mirano, Lyons VeneziaMestre e Villadose. (si.va)