«Nel mio futuro vedo la mediazione linguistica»

LAVARONE (Trento) «Il Cittadella è la mia grande chance. Ho voglia di mettermi finalmente in mostra in serie B. È l'occasione che aspettavo da anni e non voglio lasciarmela scappare». Daniel Cappelletti, terzino destro prelevato dal Palermo, ha le idee chiare. «Ho giocato nella Primavera dei rosanero, poi in B, trovando poco spazio con Padova e Sassuolo e nelle ultime 2 stagioni ho militato in Lega Pro con il Sud Tirol. Ora sono contento di essere a Cittadella. È una famiglia, dove tutto è a misura d'uomo. C'è tutto per disputare una grande annata». Cappelletti, 22enne canturino, si è già inserito nel gruppo granata. «Ho legato molto con i nuovi arrivati, essendo stato in albergo per una settimana con loro. Ho poi stretto una bella amicizia con i più giovani, che già c'erano l'anno scorso, come Scaglia, Pecorini e De Leidi. Sto bene con tutti. In camera sono con Pellizzer. Il fatto di essere in stanza con il capitano mi fa sentire ancora più parte del gruppo». Cappelletti, che all'occorrenza può agire anche da centrale difensivo, si contenderà il posto da titolare sulla corsia destra con Pecorini, sempre che quest'ultimo non si accasi al Varese. «La concorrenza non mi spaventa, anzi mi stimola a dare il 100% in partita e in allenamento. Quando si ragiona così ne trae vantaggio tutta la squadra. La concorrenza è uno stimolo in più per allenarsi e crescere meglio. Bisogna sempre puntare al massimo ed alzare l'asticella per raccogliere i frutti. Quindi perché non porci come traguardo un posto nei playoff?». Cappelletti non fa solamente il calciatore. «Studio anche Mediazione Linguistica all'Università Statale di Milano, Ho scelto inglese e francese e sono più o meno a metà del percorso di laurea. Il prossimo esame sarà il 22 settembre e sarà d'inglese. Mi sono portato via i libri in ritiro per studiare nel tempo libero. La passione per le lingue mi porta a sognare anche un'avventura all'estero da calciatore». L'hobby del terzino è la cucina. «Da quando vivo da solo mi sono specializzato. Organizzo cene e feste con i compagni e gli amici. Mi appassiona molto la cucina e ciò che mi riesce meglio sono i dolci». Coppa Italia. Ieri è stato sorteggiato il tabellone della Tim Cup. Al secondo turno, in programma al Tombolato il 17 agosto, il Citta sfiderà la vincente di Pontedera-Messina. In caso di successo, il 24 agosto ci sarà il Sassuolo. Sulla strada dei granata eventualmente Chievo e Milan. Domani primo test a Lavarone contro l'ASD Calcio United (ore 17). Federico Franchin