Caterina, strega nel Cinquecento

Loggia e Odeo Cornaro, in via Cesarotti stasera allle 21.15 Stasera alle 21.15 alla Loggia e Odeo Cornaro di via Cesarotti 37 va in scena "Caterina, una strega nel Cinquecento" con Lucia Schierano (in foto). Testo di Daria Martelli, regia di Maria Luisa Biancotto. Il monologo, tra racconto ed interpretazioni, propone una lettura psicologica e poetica della "caccia alle streghe", metafora della persecuzione della differenza in ogni epoca. Ricostruita sulle testimonianze dei processi per stregoneria, la vicenda di Caterina porta alla luce una realtà di cui c'è traccia nei documenti ma che gli inquisitori vollero occultare o travisare. La strega non è quella della tradizione bensì la saggia che, depositaria di un sapere al femminile, cura con le erbe e la parola. Caterina, l'adolescente ribelle che cerca un modo di essere donna diverso dall'usuale, propone un'altra accezione di stregoneria. Ingresso 10 euro, ridotto 7; prenotazioni tel. 360 928549 o info@luciaschierano.it