Libri, niente cedole Stop alla gara e rinvio a settembre

Per la prima volta i genitori dei bambini che frequentano la scuola elementare pubblica non potranno procurarsi i libri, tutti gratuiti, per il prossimo anno scolastico già nei mesi di luglio ed agosto. Dovranno attendere settembre. Ai genitori dei bimbi, infatti, è arrivata già una lettera, inviata dal settore Servizi scolastici del Comune, in cui si notifica, «con rammarico» che «difficoltà presentatesi nello svolgimento della gara per il fornitore dei libri di testo non ci consentono d'inviare le cedole entro luglio, com'era previsto». Nella stessa comunicazione, il settore in questione, con sede in via Raggio di Sole, rassicura che l'elenco dei bambini e dei libri da ordinare sarà inviato ugualmente ai rispettivi fornitori, mentre le cedole dei testi saranno consegnate ai genitori attraverso la scuola di competenza all'inizio dell'anno scolastico, fissato dalla Regione Veneto per il 15 settembre. Numerosi genitori, già ieri mattina, hanno provato a conoscere i reali motivi per i quali sarebbe saltato il bando di gara, ma, sia da parte dei tecnici del settore Servizi scolastici e sia da parte del nuovo assessore competente Alessandra Brunetti, non è stato fornito ancora nessun chiarimento in proposito. (f.pad.)