«L'ho vista fra i piloni e l'ho portata sull'arenile»

JESOLO «L'abbiamo vista io e due ragazzine sotto il pontile che galleggiava tra i piloni. L'abbiamo portata a riva assieme ai bagnini. Abbiamo provato a rianimarla ma era in arresto cardiaco». Parla il ragazzo, con un vistoso tatuaggio sul braccio che ha riportato la povera Adelina a riva. È amareggiato, non vuole dire il suo nome, ma ha una forte rabbia dentro: «Scusate, forse non è il momento, ma non si può lasciare sola una bimba così piccola. Al mare senza braccioli. No, non si può». Anche Marco e Francesca,mestrini, sono sconvolti: «È stato terribile mai dimenticheremo quella scena: la piccola era pallida e aveva le labbra bianche». Due signore di Jesolo, Clara e Giovanna, erano in spiaggia nel momento in cui la piccola è stata trovata sotto il pontile: «Speravamo si potesse salvare, povera piccola».(g.ca.)