Il Citta pronto alla settima avventura

CITTADELLA Si raduna oggi allo stadio Tombolato il Cittadella, unica squadra veneta che parteciperà al prossimo campionato di serie B. Quella dei granata sarà la settima avventura consecutiva tra i cadetti. La società presieduta da Andrea Gabrielli si affida molto alle capacità del dg Stefano Marchetti e dell'allenatore Claudio Foscarini, al decimo anno consecutivo alla guida del Cittadella (record di Trapattoni emulato). Sono in programma fino a sabato dei test atletici, mentre da domenica la squadra sarà in ritiro a Lavarone, dove rimarrà fino al 2 agosto. Venerdì sera, alle 20.30, allo stadio Tombolato i granata si presenteranno invece ai loro tifosi. Gruppo molto rinnovato quello che si ritroverà nel pomeriggio di oggi. Due le novità last minute in casa Cittadella. Ieri il dg Marchetti ha ufficializzato il ritorno del centrocampista Nicola Rigoni, che era rientrato al Chievo per fine prestito, e l'acquisizione di Andrea Signorini, difensore che si è svincolato dal Benevento. Signorini è il figlio dell'ex capitano del Genoa, Gianluca, scomparso nel 2002 a causa della Sla. «Il ritorno di Rigoni è un'acquisizione importante per il club», spiega il dg Stefano Marchetti. «L'anno scorso ha dimostrato in sei mesi tutto il suo valore. Il giocatore ha espresso la volontà di tornare e con il Chievo siamo riusciti a chiudere una trattativa che non è stata affatto semplice. Quanto a Signorini, si tratta di un difensore forte, che seguivo da tempo, sul quale mi sono immediatamente fiondato quando ho saputo che aveva rescisso il suo contratto con il Benevento. È un difensore centrale alto e rapido». Contratto biennale per Signorini. Ieri è stato ceduto in prestito all'Ascoli con diritto di riscatto e di contro riscatto per il Cittadella l'attaccante Leonardo Perez. «Era giusto andasse a giocare». In attesa dei possibili arrivi del difensore Cinaglia dal Torino e dell'esterno Schenetti dal Como, è certo che non rinnoveranno il contratto Coly e Marino. Qualche chance invece per Colombo, Pugliese e Di Donato. La rosa. Portieri: Pierobon (c), Valentini (Spezia). Difensori: Scaglia (c), Pellizzer (c), Pecorini (c), Barreca (Torino), Signorini (Benevento), De Leidi (c), Cappelletti (Palermo). Centrocampisti: Rigoni (c), Paolucci (c), Busellato (c), Benedetti (Catanzaro), Lora (c). Attaccanti: Minesso (rientrato dal prestito al Sud Tirol), Coralli (c), Sgrigna (Verona), Gerardi (Reggina), Mancuso (Carrarese). Federico Franchin