Lunghi blackout e l'Enel è irraggiungibile

Più dell'acqua, è stato il vento a fare danni lunedì sui Colli. Dalle 19 alle 20 il traffico sulla Sp 89 ha subito rallentamenti fra Villa e Teolo Alto a causa dei caduti sulla strada. Volontari della Protezione civile dei gruppi di Teolo, Rovolon Cervarese, Torreglia e Galzignano sono intervenuti con le motoseghe fino a tarda ora per liberare strade e passi carrai. Il violento acquazzone ha trasformato i rii in torrenti che hanno scaricato sulle strade di collina una gran quantità di legname, foglie e pietrisco. Su gran parte dell'area si è registrato un blackout telefonico che ha reso inutilizzabili per circa un'ora i cellulari. A Postigliola di Teolo la corrente è mancata fino a ieri alle 14. In via Villa Contea a Teolo Alto la caduta di un albero ha spezzato un cavo della corrente elettrica. Sindaco e vicesindaco hanno provato invano ad avvisare l'Enel, anche per il timore che i fili scoperti potessero essere pericolosi. «Non c'è stato verso di avere risposta», dice il vicesindaco Sanvido. «Abbiamo perfino telefonato a un dipendente dell'azienda che abita in zona e che però si trovava in vacanza. Ci siamo rivolti anche ai carabinieri. Ci è stato risposto che nemmeno loro riescono a mettersi in contatto. In situazioni di emergenza come quella di lunedì i Comuni dovrebbero avere una corsia preferenziale per segnalare i guasti. Ne parleremo con il Prefetto». Anche a Galzignano il maltempo ha messo in difficoltà i cittadini e la protezione civile, provocando lunghi black out, allagamenti di scantinati e taverne in via Salvo d'Acquisto, alberi abbattuti in parchi pubblici e caduti sulle strade. Ieri mattina la luce è tornata solo alle 10.30 in zona Pavaglione, interessata anche da smottamenti, e circa un'ora dopo i tecnici dell'Enel sono riusciti a ripristinare l'erogazione della corrente anche tra via Roma e via Filzi dove i negozi, tra cui l'unico bar aperto, hanno provato comunque a lavorare. Eliminato da via Valli di Valsanzibio l'albero che occupava una parte di corsia della carreggiata, il sindaco ha provveduto ad avvertire la Telecom del palo caduto proprio lì vicino. In via Rinascita sulla Cingolina, vento e pioggia hanno provocato uno smottamento di lieve entità che non ha pregiudicato la circolazione sulla arteria provinciale, la quale però in alcuni punti era coperta di rami, terriccio e pietrisco portati giù dalla furia del temporale. Gianni Biasetto Piergiorgio Di Giovanni