Renzi va giù duro «Chi patteggia non fa il sindaco»

«Non guardiamo in faccia nessuno. Con Orsoni il Pd è stato chiaro. Comprendiamo il suo dramma umano ma, con tutto il rispetto nonostante le sue frasi incredibili verso di me, nel momento un cui uno patteggia è del tutto evidente che non può fare il sindaco». Così il premier Matteo Renzi (foto), ieri sera, replicando alle dichiarazioni di Giorgio Orsoni. Il quale aveva affermato: «Quello che mi ha amareggiato di tutta questa storia è il comportamento inaccettabile del Partito democratico, il modo superficiale e farisaico con cui hanno trattato la mia vicenda, e in particolare mi riferisco al suo vertice, Matteo Renzi. Il premier sa chi sono, apprezzavo il suo modo di fare politica e ho anche pensato di prendere la tessera».