Rubarono in tabaccheria, denunciati

Sono stati riconosciuti come i responsabili del furto avvenuto il 19 maggio alla tabaccheria di via San Marco 151 a Ponte di Brenta. Si tratta di due georgiani di 40 e 36 anni, residenti nel veneziano e con precedenti specifici. La polizia li ha denunciati per furto aggravato. Erano stati rivisti aggirarsi nei paraggi del negozio preso di mira a distanza di tre settimane. Quel giorno, verso le 17.30 uno dei due ha distratto la titolare, il secondo con una mossa repentina ha rubato dal bancone un pacchetto di Gratta e Vinci da 290 euro (56 tagliando per l'esattezza). «In tabaccheria quel pomeriggio c'era solo mia mamma. Ad un certo punto è entrato un uomo sui 45 anni con accento dell'Est. È stato un po' al telefono, ha aspettato che gli altri clienti uscissero e poi ha chiesto di poter vedere dei prodotti sugli scaffali in fondo al negozio», racconta Henry Salvato, titolare della tabaccheria. «Mentre mia mamma gli mostrava la merce è entrato in negozio un secondo individuo che veloce come un fulmine ha messo un braccio dietro al bancone e ha preso il pacchetto di Gratta e Vinci dagli espositori». Il malvivente, come si vede dai video delle telecamere di videosorveglianza della tabaccheria, dopo aver preso i biglietti è subito uscito dal negozio, se li è messi in tasca ed è poi rientrato facendo finta di niente. Ha preso una bottiglietta dal frigorifero e comprato qualche altro Gratta e Vinci, poi con tutta tranquillità se n'è andato. L'individuo che invece aveva distratto la tabaccaia è rimasto nel negozio per venti minuti buoni. Le telecamere hanno filmato tutto e i due l'altro ieri sono stati denunciati.