Battaglia sulle antenne nell'ultimo Consiglio

CINTO EUGANEO Ultimo consiglio comunale del quinquennio con l'atto finale del Piano di assetto del territorio. Approvato dalla Provincia in ottobre, il Pat necessitava del Piano d'interventi, approvato con i voti della maggioranza e l'astensione della minoranza. Tra le 5 osservazioni in esame, quelle del gruppo 'La Ginestra' riguardanti la localizzazione delle stazioni radio base per la telefonia mobile. La maggioranza ha accolto la proposta di sostituire la parola "cautela" con il termine "precauzione" nell'art. 53 del regolamento edilizio, ma ha bocciato la richiesta d'introdurre l'obbligatorietà di allontanare gli impianti esistenti dalle scuole e dal centro abitato, perché la legge statale non permette di farlo. La minoranza ha anche presentato una mozione per sospendere l'uinstallazione delle nuove antenne Wind all'esterno del cimitero di Fontanafredda, vicino alle scuole e al centro della frazione. Il sindaco Lucio Trevisan ha risposto a Mariano Salvato e Beniamino Tecchiato che non ha gli strumenti giuridici per bloccare i lavori e che saranno posizionate delle piccole celle, non dei ripetitori. Piergiorgio Di Giovanni