Il Comune rischia di trovarsi senza segretario a fine mese

ABANO TERME Il futuro del segretario comunale di Abano Giovanni Zampieri è quantomai incerto. Zampieri deve infatti dividersi tra Abano e Noale, con il comune veneziano che è capofila nella convenzione. Il sindaco uscente Michele Celeghin ha annunciato qualche settimana fa di aver bisogno di Zampieri un giorno in più a settimana. Noale il 25 e 26 maggio eleggerà il nuovo sindaco e se dovesse vincere Celeghin il futuro di Zampieri potrebbe essere lontano da Abano. «Da Noale mi hanno comunicato questa necessità», conferma il sindaco Luca Claudio. «Questo vorrebbe dire che il segretario potrebbe lavorare da noi solamente due giorni. Una situazione che un comune delle dimensioni di Abano non può accettare. Tutto dipenderà dall'esito delle elezioni, ma sto già mettendo le mani avanti. Ho infatti in programma un incontro con Celeghin per discutere della vicenda. Proverò a trattare per far rimanere ad Abano un segretario di grande professionalità come Zampieri. Incontrerò anche il diretto interessato, chiedendogli uno sforzo. Per lui sarebbe più comodo lavorare a Noale, vicino a casa. Di certo non potremo andare avanti con un segretario che lavori solamente due giorni a settimana. Un anno e mezzo fa Montegrotto ha dovuto scegliersi un proprio segretario per questo motivo, figuriamoci Abano».(f.fr.)