Accusa di falsa testimonianza assolto l'ex sindaco Fortin

SELVAZZANO Il gup Domenica Gambardella ha assolto dall'accusa di falsa testimonianza l'ex sindaco di Selvazzano, Paolo Fortin, 48 anni, già vicesegretario nel Comune di Piazzola. La pronuncia è avvenuta sulla base dell'articolo del codice di procedura penale che prevede l'assoluzione «quando manca, è insufficiente o è contraddittoria la prova». Era stato giudice del lavoro di Padova a trasmettere alla Procura il verbale relativo alla testimonianza di Fortin, sentito nell'ambito di una causa di lavoro intentata al Comune di Piazzola da C.P., ex impiegato, dal 2006 in pensione. L'uomo era stato trasferito nel settore Polizia municipale dove, in realtà, non aveva alcun preciso compito. Lui aveva avvertito: «Informerò la Corte dei conti, mi state pagando per non fare nulla». Dopo mesi nuovo trasferimento, poi ancora un trasloco nel Comune di Curtarolo fino alla pensione. Non senza reclamare al Comune di Piazzola il pagamento delle differenze retributive, facendo causa di lavoro. Il 2 marzo 2011 venne ascoltato dal giudice l'ex vicesegretario Fortin. Secondo quest'ultimo a C.P. erano state assegnate precise mansioni: versione smentita da altri. La sentenza (impugnata dal Comune) ha riconosciuto all'ex impiegato un indennizzo di 9 mila euro. (cri.gen.)