Auto d'epoca, tutti i consigli per tenerle in forma

di Marco Scafati La bella stagione coincide ormai tradizionalmente con la fine del letargo invernale anche per i veicoli d'epoca, che vengono di buon grado tirati fuori dai garage per far bella mostra di sé. Fiere, concorsi d'eleganza, raduni, ma anche semplicemente un giro nel week end per riassaporare il gusto del touring nel Bel Paese, come si faceva cinquant'anni fa. Non che d'inverno la passione venga meno, s'intende, ma con il sole certe "dame" d'altri tempi sembrano risplendere ancor di più. A patto che vengano curate a dovere. Che si possegga un'auto o moto d'epoca per passione, o per semplice investimento, è buona abitudine eseguire sempre una corretta manutenzione. A partire dalle cose basilari, come ad esempio prendersi cura di carrozzeria, vernice e motore, per far sì che la loro bellezza si mantenga intatta nel tempo. Una buona conservazione parte sempre dal luogo, dunque l'ideale sarebbe ricoverare i propri mezzi in ambienti dove gli sbalzi di temperatura non si avvertano più di tanto. Come ad esempio garage riscaldati per l'inverno, ma anche ben areati per far fronte alla canicola estiva. Il secondo passo è quello della pulizia, da effettuare con prodotti specifici che non siano troppo aggressivi e donino nuovo splendore alla vernice che, cosa fondamentale, va protetta con anticorrosivi. Così come per la carrozzeria è consigliato l'utilizzo dell'antiruggine, pratica poco usuale quando queste vetture videro la luce ma che col tempo ha dato un contributo fondamentale per la tutela dei veicoli più nuovi. Passando poi al motore, un discorso a parte merita l'olio. A differenza di quanto accade per le auto di oggi bisogna cambiarlo spesso (così come il lubrificante), su alcuni modelli addirittura ogni 1.600 chilometri. E bisogna fare attenzione che si tratti dell'olio adatto, perché ad esempio quelli sintetici moderni per alcune vetture del passato non vanno bene. Poi è bene controllare anche il livello del liquido dei freni e, soprattutto, le gomme: pressione e profondità del battistrada. Auto e moto d'epoca hanno bisogno di pneumatici particolari e appositamente studiati, come le tradizionali gomme a fascia bianca. Diversi produttori hanno fatto fronte a questa esigenza, come Vredstein o Michelin con la sua linea Classic, ma per avere una panoramica completa o acquistarli online si può visitare il sito www.delti.com. ©RIPRODUZIONE RISERVATA