Grow the Planet premio dell'Argav al social degli orti

RONCADE Una piattaforma da cui attingere tutti i segreti per avere un orto da favola, anche in città: un balcone, un terrazzo, un semplice angolo della casa in cui collocare alcune pianticelle aromatiche. Grow the planet, start up di H-Farm, è tutto questo e molto di più. Il sito, ideato da Gianni Gaggiani (nella foto), 44 anni, toscano di origine e veneto di adozione, costituisce una vera e propria guida interattiva per chi desidera coltivare piante, ortaggi e frutta. Un'idea vincente che Argav, l'associazione dei giornalisti agroalimentari di Veneto e Trentino Alto Adige, ha deciso di premiare con il riconoscimento che ogni anno viene attribuito a persone che, con la loro attività, danno lustro al territorio nelle materie di competenza del gruppo di specializzazione professionale del sindacato giornalisti. Negli anni più recenti il riconoscimento è andato all'attore Marco Paolini, al poeta e musicista Bepi De Marzi, alla scienziata Ilaria Capua. «Quest'anno, a conclusione del nostro mandato direttivo» commenta il presidente Argav Fabrizio Stelluto, «abbiamo voluto premiare un'innovativa esperienza imprenditoriale, nata all'interno di quella fucina di idee e opportunità che, a Ca' Tron nel trevigiano, è H-Farm. Lì Gaggiani ha avuto la possibilità di realizzare l'idea di una comunità virtuale, punto di riferimento per il crescente numero di appassionati di agricoltura urbana». L'idea, racconta lo stesso Gaggiani, «è nata dalla mia passione per le piante e l'orto in particolare, ho iniziato creando un blog sull'argomento che, pur essendo un prodotto amatoriale, ha riscosso un discreto successo; all'interno di quella esperienza ho iniziato a maturare una serie di idee che poi ho raccolto in un progetto di impresa sottoponendolo a H-Farm, l'incubatore di start up veneto, che ha creduto nell'idea dandomi così la possibilità di mettere in piedi Grow the Planet. Si tratta di una piattaforma che aiuta chiunque a coltivare piante». Il sito è ricco di opportunità: c'è un social network, una sorta di Facebook verticale sull'argomento piante, che raduna decine e decine di migliaia di iscritti, una parte di apprendimento dove farsi le ossa, imparare i trucchi, le tecniche e tutto quanto può aiutare a comprendere e far crescere al meglio le piante. «La sezione "coltiva" è il cuore della piattaforma» sottolinea Gaggiani, «ed è il servizio che ci contraddistingue a livello mondiale: un'area del sito dove chiunque può disegnare il proprio spazio di coltivazione, qualunque esso sia, balcone, terrazzo, tetto, orto, porzione di giardino, scegliere le piante che vuole coltivare nella vita reale e far partire il diario di coltivazione che, da quel momento in poi, lo guiderà in ogni fase della coltivazione, dalla semina alla raccolta, con consigli quotidiani». Ovviamente non poteva mancare la sezione "cucina" con le ricette per portare in tavola quanto coltivato e scoprirne anche gli impieghi terapeutici. «Anche in un periodo di attività minore come questo» fa notare Gaggiani, «il sito registra più di 250 mila visitatori unici mensili con quasi un milione di pagine viste al mese». La consegna del premio Argav si terrà oggi a mezzogiorno nel Centro Congressi dell'Hotel Piroga a Selvazzano Dentro (Padova). Elena Livieri