Scacchi viventi in piazza a Monselice Sfida tra Carmine e San Martino

Appuntamento dalle 21 stasera in piazza Mazzini per la finalissima del torneo di scacchi, giocata come da tradizione con gli scacchi viventi in costume medievale. Saranno il Carmine, con il gran maestro albanese Erald Dervishi, e San Martino, con il gran maestro italiano Michele Godena, a contendersi la vittoria in quella che è la prima sfida della ventottesima Giostra della Rocca. Una finale quelal in programma stasera che ricorda molto da vicino quella dell'anno scorso, quando furono sempre Carmine e San Martino a sfidarsi sulla scacchiera gigante, anche se con due campioni diversi, rispettivamente Stefan Djuric e Rusef Krasimir. Allora trionfò San Martino, quest'anno il Carmine cerca dunque la rivincita. Ma non è tutto. Altra curiosità: la battaglia di questa sera ricalca da vicino quella di due anni fa, che vide sfidarsi alla finale sempre Dervisci, risultato poi vincitore per il Carmine, e Manca, che allora difendeva i colori di San Cosma. C'è da scommettere che i due gran maestri (ce ne sono solo un centinaio in tutto il mondo) stasera daranno un gran spettacolo. Come sempre il torneo si svolge sotto la supervisione del circolo scacchistico Larsen. (f.se.)