Cittadella, primo pari al debutto

di Federico Franchin w LA SPEZIA Il Cittadella esce dal Picco di La Spezia con un punto prezioso. I granata di Claudio Foscarini di fronte a una delle big della B estraggono dal cilindro una prova di grande personalità che blocca i liguri sullo 0-0. Un pareggio meritato, perché i granata ribattono colpo su colpo allo Spezia e perché il Citta chiude la partita in 9 uomini per le espulsioni nel recupero di Lora e Busellato. È il primo pareggio del Cittadella all'esordio nel campionato di serie B, visto che nei precedenti 7 debutti erano arrivate 6 sconfitte e una vittoria. Personalità. Cittadella in campo con due novità rispetto alla gara di San Siro di Coppa Italia. Foscarini decide di cambiare in difesa, inserendo Gasparetto per Coly, e in attacco, lasciando in panchina Minesso e dando fiducia al neoacquisto Montini. A centrocampo Busellato rileva lo squalificato Paolucci. Il tecnico riesino imposta la squadra con il modulo 4-4-2, che in fase offensiva diventa un 4-2-3-1 con Montini punta centrale e dietro il trio Di Roberto, Lora, Dumitru. In mediana La Camera si impossessa fin da subito del centrocampo, andando a recuperare un numero importante di palloni e impostando il gioco assieme a Lora. In attacco è molto dinamico Dumitru che spazia quasi a tutto campo alla ricerca dei varchi giusti. Dopo un tentativo di Gasparetto su azione di corner è proprio l'ex Napoli a provarci al 27' con un destro che termina a lato alla destra di Leali. Lo Spezia si fa vedere a tratti con alcuni tentativi ampiamente fuori misura di Ebagua e con una conclusione di Ciulina sul fondo (43'). A cercare di fare la partita è però il Cittadella, che con gli esterni non consente allo Spezia di mettere in moto Ciulina e Rivas. Al 45' Pecorini è protagonista della più importante palla gol del primo tempo: angolo di Di Roberto e tacco dell'ex Inter e lo Spezia in qualche modo si salva. Che occasione! Il canovaccio del match cambia poco anche nella ripresa, anche se lo Spezia prova a fare qualcosa di più, soprattutto nei primissimi minuti del match con l'ex Varese Ebagua (46'). I liguri aumentano il possesso palla, ma non trovano varchi perché il Cittadella è ordinato e chiuso al punto giusto in difesa. Quando può il Citta agisce di rimessa e al 49' è davvero clamorosa l'occasione che capita sui piedi di Lora, che dentro l'area con un rasoterra a colpo sicuro manca il gol del vantaggio. Poi sono pericolosi Dumitru (66' e 75') e il neoentrato Sosa al 67'. Sofferenza. Lo Spezia, che si affida alla buona verve di Ciulina, ci prova al 71' con Ciurria, mandato in campo da Stroppa al posto di Rivas, ma Di Gennaro è super. L'estremo si ripete al 1' di recupero sempre su Ciurria. Sul proseguimento dell'azione è provvidenziale il salvataggio di Coly, entrato al posto di Dumitru, su Ciulina. Nel finale Lora si fa espellere per un ingenuo fallo a metà campo. E un minuto dopo Di Paolo di Avezzano espelle pure Busellato per doppia ammonizione, facendo terminare il Cittadella la gara in 9 uomini. Un buon punto in vista del match di sabato prossimo in casa contro la Ternana.