mario monti

l governo Letta vada avanti senza «sottostare a diktat di questo o quel partito di coalizione». E comunque il primo principio da rispettare è «l'inderogabile necessità di rispettare lo Stato di diritto e la parità dei cittadini dinanzi alla legge». E' la posizione espressa in una nota da Mario Monti, presidente di Scelta civica. L'ex premier preannuncia che sarà lui a proporre «a tempo debito» la posizione ufficiale di Scelta civica sulla vicenda del Cavaliere. «Negli ultimi giorni - si legge nella nota - un ministro e diversi parlamentari di Scelta civica hanno rilasciato dichiarazioni sul caso Berlusconi. Si è trattato - precisa Monti - di opinioni espresse a titolo personale, come contributi al dibattito in corso nel mondo politico».