Castellana Grotte, niente A/1

ROMA La notizia è la mancata iscrizione di Castellana Grotte al prossimo campionato di A/1, in segno di protesta per irregolarità legate alla posizione dell'altra squadra cittadina, la Materdomini. Verona invece ce la fa grazie al sostegno dell'amministrazione locale, pare essere riuscita a trovare il modo per coprire il "buco" di 500 mila euro, in primis dovuto a stipendi non pagati. Sempre in serie A/1 si registra la prevista mancata iscrizione di Città di Castello, che unirà le forze con San Giustino, mentre c'è Vibo Valentia. In A/2, dove gioca la Tonazzo Padova, ha rinunciato a presentarsi la Cavriaghese (Reggio Emilia), Corigliano è tornata sui suoi passi, mentre il Porto Ravenna, neopromosso dalla B/1, avrà tempo fino a martedì 18 per perfezionare la sua posizione, anche se indiscrezioni lasciano intuire che si fonderà con l'altra realtà cittadina, la Cmc, in A/1. È scaduto ieri il termine per la presentazione in Lega Volley dei documenti per la stagione 2013-2014. Ora le pratiche consegnate saranno sottoposte all'esame della Commissione ammissione campionati, che si esprimerà entro il 3 luglio. Escludendo colpi di scena, saranno 12 le formazioni presenti in A/1: Cuneo, Latina, Macerata, Modena, Molfetta, Perugia, Piacenza, Ravenna, San Giustino, Trento, Verona, Vibo. Dodici quelle di A/2: Atripalda, Brolo, Cantù, Matervolley Castellana, Corigliano, Matera, Milano, Monza, Ortona, Padova, Potenza Picena, Sora. L'Alma Mater Casandrino (Napoli),ha presentato domanda come società riserva per l'A/2. Diego Zilio