Senza Titolo

di Erika Bollettin Uno spettacolo che non parte dalla storia, ma dal luogo che ne ospiterà la rappresentazione e da lì nasce ripercorrendo la storia e raccontando un pezzo di città. Un termine inglese riassume questo tipo di rappresentazione teatrale con "site-specific". Stiamo parlando dello spettacolo teatrale "Moenia", nuova produzione di Auló Teatro, che da questa sera e per ogni sera fino a domenica 23 per un totale di dieci repliche, trasformerà il bastione Alicorno (entrata da piazzale Santa Croce, di fronte al cinema Lux) in spazio scenico, ripercorrendo gli episodi salienti che hanno segnato le sorti della città dal 1508 al 1513 quando si arrivò a progettare e costruire una seconda cinta muraria. L'idea parte per festeggiare i cinquecento anni della costruzione delle mura rinascimentali di Padova e s'inserisce all'interno degli eventi organizzati dal Consiglio di Quartiere 4 Padova Sud. Lo spettacolo è una riflessione su come la costruzione di un'imponente opera bellica abbia modificato per sempre la città e la percezione che di essa ne avevano gli abitanti dell'epoca. Si affrontano così i temi della guerra, della città, del lavoro, attraverso uno spettacolo itinerante che si snoda all'interno dei diversi spazi del Bastione Alicorno. «Lo spettacolo è stato disegnato in base allo spazio dove viene ambientato nella convinzione che il luogo debba giocare un ruolo importante. La scelta del bastione Alicorno intende permettere agli spettatori di conoscere uno spazio di rilevanza storica del territorio attraverso l'azione scenica, che si snoda lungo tutti gli spazi dello spazio» spiegano le note di regia della compagnia teatrale nata nel 2010. Il numero dei posti è limitato, è consigliata la prenotazione via sms al 333.1001666 con nome e cognome e data preferita. ©RIPRODUZIONE RISERVATA