Senza Titolo

SEREN DEL GRAPPA (Belluno) Prima sfida, secondo round. Si recupera oggi alle 17 al Comunale di Rasai di Seren del Grappa la finalissima di andata dell'ultimo spareggio per la promozione in serie D tra i bellunesi dell'Union Ripa Fenadora e la Thermal Abano di Cristiano Masitto, rinviata domenica pomeriggio per nubifragio. Missione da non fallire per i padovani, a caccia di un risultato positivo in vista della gara di ritorno in programma domenica (calcio d'inizio alle 16) allo Stadio delle Terme di Monteortone. «Il rinvio dell'altro giorno è stato giusto e inevitabile» sottolinea mister Masitto. «Non c'erano le condizioni per poter giocare. Speriamo ora in un clima migliore, per questa sfida ci siamo preparati al meglio. Le motivazioni ci sono tutte, non dobbiamo lasciarci distrarre da nulla». Nella tana dei neroverdi bellunesi la Thermal troverà un ambiente molto caldo: già domenica sugli spalti c'erano più di mille spettatori, di cui solo un centinaio di fede aponense. «I nostri avversari potranno contare sull'appoggio di tantissimi ultrà» prosegue l'ex tecnico di Monselice e Montebelluna. «Ma in fondo questa è e resta sempre una partita di calcio da giocare undici contro undici. Bisognerà dare l'anima». Salvo cambiamenti dell'ultimo minuto, la Thermal dovrebbe schierare la stessa formazione titolare inserita in distinta l'altro giorno: gli unici indisponibili restano il difensore centrale Guido Ghetti (infortunato) e l'esterno offensivo Massimiliano Giusti (squalificato). Questi i probabili undici: Fortin, Bertelli, Bigolin, Ballarin, Sadocco, Tanasa, Cadau, Bedin, De Freitas, Gazzola, Marcolin. Matteo Lunardi