PIOVESE1

ARDITA QDP Savietto, Martignago, Gazzola, De Zan, Rizzotto, Simeoni, De Vido, Coppola, Bandiera (24' st Bernardi), Vettoretto, Vettoretti (33' st Franceschin). All. Bottega PIOVESE Fantin, Battarin, Rossi Davide, Ribuoli, Grigoletto, Giacomazzi (45' st Pasetto), Avola (37' st Toffanin), Deinite, Gambino, Rossi Thomas, Carani. All. Groppello Arbitro: Toniolo di Schio. Reti: 13' pt De Vido, 16' pt Gambino; 42' st Vettoretto. Note: ammoniti: Battarin, Rizzotto, Ribuoli, Avola, Coppola, Vettoretto, Pasetto; espulso al 35' st Bottega per proteste e l'allenatore dell'Ardita; angoli: 2-6 per Piovese. MORIAGO DELLA BATTAGLIA Dopo il doppio successo in trasferta nel Veneziano, la Piovese cade immeritatamente nel Trevigiano, facendosi scavalcare sul campo e in classifica dall'Ardita QdP e rimanendo ancora a contatto con la zona "calda" dei playout. La sconfitta in riva al Piave ha il sapore di un'autentica beffa per gli uomini di Groppello: non solo perché pagano oltre misura un'invenzione di Vettoretto a 3' dalla fine, ma soprattutto perché i biancorossi hanno dominato la gara per lunghi tratti, colpendo pure un palo nel recupero con il neo entrato Pasetto. Così per Gambino e compagni resta la recriminazione di non aver chiuso la partita quando i padroni di casa erano alle corde, quasi incapaci di impensierire Fantin. Ed ora diventa determinante la sfida di domenica al "Vallini" proprio contro l'Edo Mestre, la più diretta concorrente per la salvezza. E dire che a Moriago della Battaglia la Piovese era partita per ripetere l'exploit di Favaro Veneto. Dopo 10' di monologo biancorosso, però, passa a sorpresa l'Ardita con una splendida azione personale di De Vido. Il 17enne trevigiano va via sulla sinistra, supera in dribbling Battarin e, quando tutti attendono il cross, fulmina Fantin con un rasoterra tra primo palo e portiere. La Piovese reagisce subito e al 16' Gaetano Gambino firma la decima marcatura stagionale, sfuggendo alla difesa sul filo del fuorigioco, superando il portiere con un pallonetto e depositando la palla in rete. Dopo un avvio tambureggiante la partita si spegne, per riaccendersi al 36' con una parata di Fantin su Bandiera. Finale di tempo ancora di marca padovana, con due incursioni di Ribuoli (39') e Carani (46') stoppate dalla difesa trevigiana. Nella ripresa il registro non cambia e la Piovese sfiora ripetutamente il vantaggio con Carani, Thomas Rossi e il solito Gambino che al 36' spara alto l'occasione più ghiotta. Sei minuti dopo arriva la legge del calcio: De Vido libera Vettoretto al centro dell'area e il fantasista beffa l'incolpevole Fantin mettendo la palla all'incrocio. Glauco Zuan