Lastre di eternit abbandonate Piva promette sanzioni

AGNA Sono una ventina le lastre di eternit abbandonate lungo l'argine di un canale al confine tra Agna e Cavarzere. Alcune delle onduline in cemento amianto sono scivolate in acqua. Probabilmente di tratta del materiale di scarico di un cantiere, "smaltito" in maniera poco ortodossa e altamente inquinante e pericoloso. Ad occuparsi del recupero è il Comune, che conferma la linea dura contro chi abbandona rifiuti. «Solo un criminale può gettare eternit in aperta campagna» afferma l'assessore Gianluca Piva «compiendo un grave reato ambientale. Di recente abbiamo già individuato, denunciato e multato alcuni dei "furbi" dei rifiuti e per contrastare l'odioso fenomeno abbiamo intensificato i controlli. Saremo inflessibili nei confronti dei responsabili». (n.s.)