Strade allagate ad Abano

ABANO TERME La pioggia incessante caduta per quasi 24 ore ha creato qualche problema alla viabilità. Sono infatti finite sott'acqua le vie Sartorio, Levante Ferrovia, Pezzolo, Giarre e soprattutto via Sabbioni e via Pillon. Lungo tutte queste strade nel primo pomeriggio i fossi sono usciti dalla loro sede coprendo con un velo d'acqua di un paio di centimetri l'asfalto. L'allarme è rientrato in quasi tutte le zone verso le 17. Verrà invece tolto solo oggi il cartello di "strada allagata" in via Sabbioni e via Pillon. Per tutta la giornata l'assessore alla Protezione civile Luca Bordin ha seguito la situazione con l'architetto Patrizio Greggio e il dipendente Giuseppe Cinquemani. «Per fortuna nel pomeriggio ha smesso di piovere, così l'allarme è potuto rientrare» dice l'assessore «Le zone interessate sono quelle storicamente a rischio di Abano. Nei prossimi giorni avremo un incontro, assieme al sindaco, con il Consorzio Brenta e il Genio civile per tentare di trovare finalmente una soluzione al problema». A Montegrotto una signora anziana è caduta invece ieri mattina in via Mezzavia all'altezza della cabina telefonica vicino al panificio del quartiere. Secondo le testimonianze dei presenti, la donna, tedesca, ha riportato escoriazioni al braccio e un taglio ben visibile al sopracciglio. Sul posto è intervenuta un'autoambulanza che ha trasportato la signora alla Casa di cura aponense. I rilievi sono stati effettuati dalla Polizia locale. Immediata la reazione di Sabrina Talarico (Terme e Futuro), che denuncia la situazione disastrata dei marciapiedi come causa della caduta dell'anziana. Secca la replica del sindaco Massimo Bordin: «In quella zona i marciapiedi sono stati rimessi a nuovo ed è comunque possibile che la caduta sia accidentale. In un giorno di pioggia intensa, con i nostri canali ai massimi livelli, ho altre priorità a cui pensare che le solite accuse della Talarico». (f.fr. e i.z.)