Senza Titolo

MONTEGROTTO Sfiorata la rissa ieri sera nell'aula del Consiglio comunale di Montegrotto tra il consigliere di minoranza Sabrina Talarico e la presidente dell'assemblea, Paola Greggio. La leader di Terme e Futuro è stata fatta allontanare dall'aula con la forza pubblica durante la discussione del punto 3 all'ordine del giorno: "Approvazione regolamento sui controlli interni". Secondo Sabrina Talarico, che considera la sua cacciata dal consesso «un grave atto di censura» tanto da minacciare querela, sarebbe stata più volte interrotta dalla presidente non potendo così esprimere in maniera compiuta le sue argomentazioni. «Ad un certo punto la signora Greggio ha chiamato i vigili per farmi allontanare dall'aula col motivo che stavo registrando con il telefonino la discussione, cosa non vera», afferma Talarico. Diversa la versione dei fatti raccontata invece dalla presidente del Consiglio comunale: «È vero che l'ho interrotta in quanto quello che stava dicendo non era in tema col punto all'ordine del giorno che si stava trattando», spiega Paola Greggio. «C'è stato un battibecco tra noi alla fine del quale una vicina di sedia della rappresentante di Terme e Futuro mi ha fatto notare che la Talarico stava registrando con il suo cellulare. Mi sono accorta che sul display del dispositivo compariva l'icona del microfono. A quel punto, in ottemperanza all'art. 28 comma 2 del nostro regolamento comunale che vieta la registrazione durante i lavori del Consiglio ho deciso di allontanarla. Avrei anche dovuto far sequestrare il telefonino. L'ho fatto per tutelare il Consiglio comunale. Su quanto accaduto ieri sera, nei confronti del consigliere di minoranza sporgeremo denuncia» (g.b.) ©RIPRODUZIONE RISERVATA